Chi colpevolizza le vittime di stupro è colpevole di connivenza, chiediamo divenga reato.

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Le vittime di stupro, violenza sessuale, abusi e 'delitti passionali' in Italia sono soprattutto, quando non sempre, donne e bambine. 

Data la situazione allarmante con casi di stupro, abuso e femminicidio in continuo aumento, tra l'indifferenza dei media e dell'opinione pubblica, le scandalose sentenze degli ultimi giorni, nonchè il dilagare sui canali social e non solo di dichiarazioni che addirittura colpevolizzano le vittime di tali delitti

CHIEDIAMO

-che sia istituito il reato di Ingiuria alla Vittima con relative sanzioni amministrative e\o condanne penali con relativa detenzione.

-che la Vittima di stupro, violenza sessuale, abuso sessuale, maltrattamenti, lesioni, (e\o omicidio in conseguenza delle stesse) venga risarcita\o da chiunque faccia pubblicamente dichiarazioni che colpevolizzino la vittima, siano essi liberi cittadini, giornalisti, cariche pubbliche, parenti dei rei.

Servono 50.000 firme da presentare alla corte di cassazione per presentare in Parlamento questa proposta di legge di iniziativa popolare.

Chiunque colpevolizzi una vittima di stupro e ne minimizzi il danno subito è connivente con lo stesso reato, offende e ferisce le Vittime, tutte le altre Donne e l'umanità tutta, contribuendo a una cultura oppressiva e violenta contro una categoria umana. 

In una società civile e equa nessuno dovrebbe colpevolizzare le vittime di abusi e  violenze e non avremmo bisogno di una petizione per stabilire un diritto che dovrebbe essere sacrosanto.