Vittoria

Coronavirus: Buoni Spesa, Priorità e Discriminazione

Questa petizione ha creato un cambiamento con 20.836 sostenitori!


Succede a Ferrara. 

L'Amministrazione leghista ha elencato i requisiti per poter usufruire delle “misure urgenti di solidarietà alimentare (buoni spesa)”.

Al primo punto, in ordine di priorità, non ci sono le difficoltà economiche, né le particolari situazioni famigliari o lo stato di necessità, ma “la cittadinanza italiana”. A seguire, sempre in ordine di priorità, la cittadinanza europea, permessi di soggiorno di lungo periodo, e via discriminando.

Il nostro Paese sta facendo uno sforzo enorme, sforzo sostenuto innanzitutto degli operatori sanitari, per salvare vite umane e per mantenere la coesione sociale. 
Ma a Ferrara non si dà la priorità ai bisogni delle persone, ma alle scartoffie e non si affrontano le vistose disuguaglianze, ora ancora più evidenti ed odiose.

Stiamo parlando di buoni alimentari, di cibo, di fame.
Stiamo parlando di sopravvivenza.
Il virus non guarda i documenti e neanche la povertà guarda in faccia a nessuno.

Ci salveremo solo insieme!

 

Con questa petizione:

  1. Chiediamo al sindaco di Ferrara di stabilire le priorità in base ai bisogni e di cancellare questa iniqua discriminazione.
  2. Chiediamo all'ANCI - associazione dei comuni italiani - di intervenire pubblicamente affinché censuri il comportamento del Comune di Ferrara e richieda anche l'intervento del Consiglio dei Ministri per fare cessare questa discriminazione.

 

Per tutti gli aggiornamenti seguiteci su Facebook: https://www.facebook.com/cittadinidelmondoferrara/ 



Oggi: Adam conta su di te

Adam Atik ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Coronavirus: Buoni Spesa, Priorità e Discriminazione". Unisciti con Adam ed 20.835 sostenitori più oggi.