PETIZIONE CHIUSA

Villa Vicentina vuole VIVERE

Questa petizione aveva 411 sostenitori


"Oggi i comuni sono tessuto connettivo della nostra Repubblica perchè dal più grande al più piccolo hanno tutti la medesima dignità [...]. La molteplicità delle nostre realtà comunali non è frammentazione [...]" Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Congresso Nazionale ANCI 11 ottobre 2017.

Nel referendum consultivo del 24 settembre 2017, Villa Vicentina ha detto NO alla fusione con il contermine comune di Fiumicello.

La maggioranza comunale, forte di una legge regionale antidemocratica, ha deciso di continuare sulla strada dell'accorpamento fregandosene della volontà popolare legittimamente espressa.

La fusione è un processo irreversibile che cancella storia, radici e tradizioni della comunità che la subisce. L'indipendenza e la rappresentanza verranno meno. 

La fusione calpesta la dignità del diritto all'autodeterminazione dei cittadini che, in questo caso, hanno detto NO al processo di accorpamento.

Firma questa petizione e sostieni Villa Vicentina e il suo desiderio di continuare a VIVERE.



Oggi: Comitato #NOFusione Villa Vicentina conta su di te

Comitato #NOFusione Villa Vicentina #VivaVillaVicentina ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Consiglio Regionale Friuli Venezia Giulia: Villa Vicentina vuole VIVERE". Unisciti con Comitato #NOFusione Villa Vicentina ed 410 sostenitori più oggi.