Legalizzazione dell'aborto a San Marino

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Ancora oggi, nella Repubblica di San Marino, l'interruzione volontaria della gravidanza è punita con la prigionia secondo il nuovo Codice Penale del 1974 (ma il divieto risale ai tempi del Fascismo) agli articoli 153 e 154. 

Nonostante sia stato presentato un Progetto di Legge di Iniziativa Popolare nel 2014, andato in prima lettura in Consiglio Grande e Generale a gennaio del 2017, il testo che rende legale l'interruzione volontaria della gravidanza è tenuto in un cassetto in attesa che la politica prenda il coraggio di legiferare in merito. 

Nella giornata di oggi, 22 marzo 2019, la cittadinanza sammarinese con oltre 400 firme presenta un nuovo Progetto di Legge di Iniziativa Popolare "Norme in materia di Procreazione cosciente e responsabile e di interruzione volontaria della gravidanza", affinché l'attenzione sul tema non venga mai a meno, affinché l'iter parlamentare possa finalmente concludersi a favore della legalizzazione e affinché la politica sia spronata a non dimenticare che nel 2019 la donna sammarinese non è ancora libera di decidere della propria vita. 



Oggi: Comitato Promotore del Pdl di Iniziativa Popolare conta su di te

Comitato Promotore del Pdl di Iniziativa Popolare ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Consiglio Grande e Generale San Marino: Legalizzazione dell'aborto a San Marino". Unisciti con Comitato Promotore del Pdl di Iniziativa Popolare ed 989 sostenitori più oggi.