Salviamo la Pasqua, prima che sia troppo tardi!

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


Di fronte al netto miglioramento della situazione sanitaria, il settore della ristorazione merita prospettive chiare per il suo ritorno all'attività. L'obiettivo imprescindibile è riaprire il prima possibile, al più tardi il 22 marzo. Non è pensabile sacrificare la Pasqua, in particolare per un Cantone turistico come il Ticino!

Proporre riaperture nel severo rispetto delle norme sanitarie in vigore rappresenta un’assoluta necessità nei confronti di un settore che occupa oltre 15mila persone in Ticino e che alimenta l’economia di molte aziende e lavoratori direttamente legati alle attività della ristorazione.

Con l’evoluzione positiva della situazione pandemica, il PLRT ritiene che non si possa più sacrificare la fiducia e l’attività di molti imprenditori e dipendenti. Inoltre, le chiusure prolungate stanno mostrando conseguenze molto pesanti sull’intera popolazione, dove crescono a vista d’occhio statistiche preoccupanti che parlano di disagio, abusi, dipendenze, nonché lacune formative, problemi relazionali e violenza nelle giovani generazioni.

Firma e sostieni anche tu la petizione.

 



Oggi: PLR conta su di te

PLR Ticinese ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Consiglio federale: Salviamo la Pasqua!". Unisciti con PLR ed 1.647 sostenitori più oggi.