Dimissioni del Consigliere Comunale Galligani (Pistoia)

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Il Partito Democratico di Pistoia, l’Unione Comunale di Pistoia, la Conferenza delle Donne Democratiche di Pistoia e i Giovani Democratici di Pistoia stigmatizzano e condannano quanto scritto dal Consigliere Comunale Lorenzo Galligani.

Sono state usate parole inaccettabili espressione di odio, violenza e rancore contro una donna, contro una religione e contro cariche dello Stato, quest’ultime definite “buffoni maledetti”. 

Sono state usate espressioni atroci che raccontano il “sogno” di uno Stato italiano che si macchia di torture e uccisioni barbare, indegne per un qualsiasi Stato di Diritto, nei confronti non solo di sequestratori e terroristi ma anche dei loro familiari “fino al sesto grado”, evidentemente colpevoli del loro patrimonio genetico, ricordando nemmeno tanto vagamente ben altri tipi di persecuzioni.

Il peso di queste parole è come quello di un macigno, perché espresse non solo da un adulto della nostra comunità, e questo basterebbe, ma da un membro del Consiglio Comunale e Capogruppo di Fratelli d’Italia,  principale partito di maggioranza che esprime il Sindaco Alessandro Tomasi.

Quanto è successo costituisce una ferita profonda per l’intera comunità pistoiese, perché contrario a tutti i principi ed i valori di cui il nostro ordinamento, la nostra Repubblica e la nostra Costituzione sono portatori, ed essa necessita non solo di una decisa condanna da parte di tutti ma anche di provvedimenti ulteriori che tentino di rimarginarla.

Per questo, chiediamo le DIMISSIONI del Consigliere Comunale Lorenzo Galligani e chiediamo al Sindaco, alla Giunta Comunale ed al Consiglio Comunale di prendere le dovute distanze rispetto ad espressioni violente e pensieri di odio e razzismo.