Piano straordinario per Rigenerare e Ristrutturare le Scuole di Viterbo

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Il Diritto allo Studio è un principio sancito nel diritto internazionale dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani dell'Onu. In questo periodo di pandemia abbiamo capito che questo diritto può essere secondo solo al diritto alla salute, e dunque rappresenta un’assoluta priorità per il nostro Paese e per le nostre comunità.

La Città di Viterbo ha dei plessi scolastici molto datati, le cui carenze sono sulle spalle di tutto il personale scolastico, dei nostri ragazzi e delle loro famiglie. Per poterci ritenere all’altezza di offrire ai nostri giovani degli spazi di studio e di crescita adeguati serve adottare con urgenza un PIANO STRAORDINARIO DI RIGENERAZIONE E RISTRUTTURAZIONE DELLE SCUOLE.

Da qui ai prossimi 15 anni il Comune di Viterbo deve impegnarsi a livello economico, progettuale e di indirizzo a rinnovare e migliorare le scuole della città.

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il “Dpcm 21 gennaio 2021” che sblocca il “Piano di rigenerazione urbana”, riservato ai Comuni con più di 15mila abitanti. In ballo ci sono 8,5 miliardi di euro per i 14 anni compresi tra il 2021 e il 2034. Per i comuni capoluogo come Viterbo si potranno chiedere contributi fino a 20 milioni di euro.

Chiediamo al Comune di Viterbo di farsi carico di questa proposta e presentare un Piano di riqualificazione delle strutture scolastiche per usufruire dei fondi disponibili. E’ un dovere morale per il futuro dei nostri giovani e non solo un impegno politico.