Decision Maker Response

Alessandro Andreatta’s response

Sep 11, 2018 — Con riferimento alla petizione si evidenzia innanzitutto che i rialzamenti stradali devono essere realizzati seguendo quanto stabilito dalle “Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle strade”: tali norme non consentono di creare manufatti con pendenze eccessive e che possano risultare troppo impattanti per la sicurezza e la fluidità del transito veicolare, anche per non esporre gli utenti a sinistri (con danni alle persone e ai mezzi). Non va inoltre sottovalutato che tali rialzamenti, se realizzati non rispettando le norme richiamate, possono costituire un notevole ostacolo per i veicoli impegnati in operazioni di pronto soccorso e intervento, che subirebbero rallentamenti nello svolgimento delle rispettive mansioni. Si ricorda che, a seconda della classificazione della strada, le pendenze ammesse sono ricomprese tra il 6-10 % ovvero simili a quelle dei dossi di via Sommarive e via Sant'Anna, citati nella petizione.
Preme segnalare che per ridurre il disagio dell'utenza su molte delle vie elencate come pericolose sono già presenti attraversamenti semaforizzati ed isole spartitraffico per facilitare l'attraversamento dei pedoni; inoltre, su molte di queste vie non sono presenti attraversamenti ciclabili. Si osserva anche che tutti gli attraversamenti pedonali e ciclabili presenti sul territorio sono realizzati con idonea segnaletica verticale ed orizzontale per non indurre incertezze negli utenti.
Sicuramente il mancato rispetto delle norme circolatorie da parte degli automobilisti crea disagio o pericolo per pedoni e ciclisti, ma allo stesso modo andrebbe affrontato il problema del comportamento di ciascuno: non è raro vedere pedoni che non utilizzano gli attraversamenti pedonali per il semplice motivo di non voler allungare le percorrenze o di vedere biciclette che circolano tranquillamente sui marciapiedi o in contromano. Proprio sul punto, senza dubbio sarà sollecitata un'azione mirata da parte della Polizia locale per un maggiore monitoraggio di comportamenti quali la mancata precedenza sugli attraversamenti pedonali, l'elevata velocità delle auto, l'attraversamento pedonale fuori dalle strisce, il transito delle bici sui marciapiedi, etc.
Premesso quanto sopra, l'Amministrazione rimane favorevole ad eseguire interventi per migliorare le condizioni di sicurezza per tutti gli utenti della strada e continuerà ad intervenire in modo puntuale valutando di volta in volta le singole situazioni ritenute più critiche (spesso segnalate direttamente dalle Circoscrizioni).


  • Shared on Facebook
  • Tweet