Approvare l'uso civico per la Cavallerizza Reale Bene Comune prima che sia troppo tardi

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


LA CAVALLERIZZA DI TORINO: CINQUE ANNI DI DIFESA DEL BENE COMUNE RISCHIANO DI ESSERE CANCELLATI

La Cavallerizza Reale è un patrimonio Unesco e fa parte del complesso Reale di Torino. E' uno spazio di dialogo tra istituzioni, cittadini ed artisti. Da alcuni anni è in atto in modo continuativo un dialogo con l'amministrazione per il riconoscimento dell'Uso Civico e la restituzione a tutta la cittadinanza del bene comune Cavallerizza. Dal maggio del 2014 l'Assemblea Cavallerizza 14:45, ha riaperto con le sole forze dei cittadini volontari una parte consistente degli spazi (che includono 2 teatri, aree comuni, giardini reali e più di 100 stanze) con l’intento di preservarli dall' abbandono e trasformarli in polo culturale attivo ed autogestito da una comunità di artisti e cittadini. Una prima importante battaglia è stata vinta: abbiamo ottenuto la decartolarizzazione del Maneggio Reale che è rientrato nella disponibilità dell'amministrazione comunale.

In 5 anni di attività La Cavallerizza è diventato un importante centro di produzione culturale indipendente. E’ attiva con progetti di Arte Contemporanea, teatro, musica, cinema, radio, co-working, cucina popolare, attività per bambini, laboratori e workshop multidisciplinari, conferenze su tematiche sociali, festival. Il "Guardian" lo ha riconosciuto come una delle mete culturali più interessanti di Torino.

1 ANNO DI ATTIVITA' CULTURALI in CAVALLERIZZA IRREALE: nell'ultimo anno abbiamo contato oltre 150 000 presenze, 240 spettacoli o eventi a offerta libera e 18 co-produzioni, la 4° edizione del festival Here che ha contato quest'anno oltre 20000 presenze con la partecipazione di oltre 300 artisti residenti.

Nessun contributo pubblico è stato utilizzato per realizzare tutte le attività culturali e la cura del bene comune, tutti i fondi sono stati donati liberamente dai cittadini che hanno partecipato alle attività. Un esempio unico di responsabilità civile a fronte del generale spreco di denaro pubblico.

DOPO L'ENNESIMO INCENDIO DI SOSPETTA NATURA DOLOSA delle Pagliere del 21 ottobre 2019 l'esperienza della Cavallerizza Irreale è a forte rischio di sgombero. Già nel 2014 gli spazi sono stati interessati da un incendio che è stato riconosciuto doloso dalla magistratura. L'ala delle Pagliere, vivaio di giovani artisti dell'accademia Albertina di Torino che in questo anni è stato protagonista di plurime  proclamazioni di laurea e discussione di tesi, pur non essendo stata toccata dall'incendio è stata messa sotto sequestro. Alcune persone che frequentavano lo spazio delle Pagliere chiamati come semplici testimoni in commissariato sono stati segnalati o denunciati.

I 5 ANNI DI DIFESA DEL BENE COMUNE DEL PATRIMONIO UNESCO DELLA CAVALLERIZZA REALE RISCHIANO OGGI DI ESSERE CANCELLATI PER SEMPRE!!

IL 31 OTTOBRE il comune di Torino presenterà il PIANO UNITARIO DI VALORIZZAZIONE, stilato con Cassa Depositi e prestiti che detiene la proprietà di una gran parte della Cavallerizza, QUESTO SANCIRA' PROBABILMENTE IL FUTURO DELL'INTERO COMPLESSO.

CHIEDIAMO CHE SIA URGENTEMENTE RICONOSCIUTO L'USO CIVICO una forma giuridica innovativa di democrazia partecipata sperimentata ampiamente a Napoli in ben 12 spazi sociali.

Cavallerizza Reale deve mantenere la destinazione di Polo culturale e deve essere tutelata nel suo insieme, senza spezzettamenti che intacchino il valore architettonico del bene. 

AIUTAMI A SALVARE IL LAVORO DI TUTTE LE PERSONE CHE PER CINQUE ANNI HANNO COSTRUITO INSIEME A ME IL BENE COMUNE CAVALLERIZZA PRIMA CHE SIA CANCELLATO PER SEMPRE.