Salviamo l'antico cipresso di Roveredo in Piano

Salviamo l'antico cipresso di Roveredo in Piano

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
CuraRoveredo ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Comune di Roveredo in Piano

I nativi americani dicevano che gli alberi sono le colonne del mondo, e che quando gli ultimi alberi saranno stati tagliati il cielo cadrà sopra di noi.

Forse i nativi americani non sapevano ancora a quali danni alla natura l’uomo sarebbe arrivato, ma rimane un fatto indiscutibile: gli alberi sono una parte fondamentale della nostra vita e, molto spesso, della nostra storia.

A Roveredo in Piano c’è un cipresso ultracentenario, l’ultimo superstite di un gruppo più numeroso di alberi che ornavano il cimitero del paese.

E’ un albero bello, imponente, apparentemente sano e sicuro, con caratteristiche che rientrano nella tipologia degli alberi monumentali.

Certamente il peso degli anni opprime anche la pianta più rigogliosa, lo sviluppo del cimitero può entrare in contrasto con la pianta, ma la pianta è lì da tantissimo tempo e solo l’uomo può adeguarsi a lui; il contrario non è possibile.

Questa petizione ha lo scopo di invitare l’Amministrazione del Comune di Roveredo in Piano a farsi carico di un pezzo di storia del paese, a mettere in campo tutti gli sforzi, anche economici, per una verifica puntuale dello stato di salute della pianta al fine di preservarla.

L’abbattimento di una pianta secolare, senza prima aver esperito tutti i tentativi per salvarla, non può essere perdonato semplicemente piantando altre dieci giovani piante, che rimane comunque un gesto utile e sensato.

La vostra adesione alla presente petizione sarà un segno di attenzione e di amore verso le cose semplice e genuine che fanno di noi una comunità civile.

Grazie

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!