No alle luci al led nel centro di Roma

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


La grande bellezza di Roma splende soprattutto di notte. La città diventa un cielo terrestre di strade stellate, di monumenti accarezzati dai lampioni, di fiaccole nei vicoli, di fuochi nel fiume. Ultimamente però, le luci gialle e calde che caratterizzano la notte romana stanno venendo progressivamente sostituite dall’illuminazione al led. Con le nuove luci al led, bianche e fredde, la magia della Roma notturna sparisce.

Quando e se il lavoro di ricambio sarà completato, ci troveremo con un orizzonte completamente mutato, uno scenario irriconoscibile dai ponti, dalle terrazze, da Monte Mario, dal Gianicolo.

Chiediamo allora di sospendere l’installazione delle luci al led e di salvaguardare almeno il centro storico di Roma dalle nuove lampade, ripristinando il vecchio sistema. O, in alternativa, di utilizzare dispositivi a basso consumo ma che almeno mantengano un effetto simile a quello cui i cittadini sono abituati.

Questo tipo di illuminazione, magari, ferisce meno la periferia (che comunque non la merita), ma è inammissibile a Trastevere, a Castel Sant’Angelo, a Monti, sul Lungotevere alberato, a San Pietro… Via della Conciliazione è già trasformata. In peggio.

Forse le nuove luci sono più utili, ma compromettono la bellezza del paesaggio. E la bellezza – come l’arte – è inutile, perciò indispensabile.

Forse le luci al led sono più economiche, ma fanno la città più triste. E vivere in una città triste rende infelici i suoi abitanti, non certo consolabili dal risparmio energetico.



Oggi: Federico conta su di te

Federico Capitoni ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Comune di Roma: No alle luci al led nel centro di Roma". Unisciti con Federico ed 58 sostenitori più oggi.