Intitoliamo il Palazzetto dello Sport di Pistoia a Kobe Bryant e Roberto Maltinti

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Una notizia che arriva come un fulmine a ciel sereno, una notizia che non vorresti mai sentire, ma che purtroppo è arrivata.

Questa sera, le 20.00 ore Italiane, le 10.00 in California è morto in un Incidente con il suo elicottero la stella Nba Kobe Bryant, vincitore di 5 Campionati NBA, 2 Ori Olimpici a Pechino e Londra.

Kobe Bryant aveva 41 anni. Insieme a lui viaggiava anche la figlia di 13 anni Gianna Maria Onore, purtroppo nessuno è sopravvissuto nello schianto.

Kobe Bryant aveva un legame particolare con l'Italia, aveva iniziato a giocare qui a seguito del babbo Joe Bryant, anche lui ex giocatore NBA, seguendolo nelle varie città della sua avventura Italiana: Rieti, Reggio Emilia, Pistoia, Reggio Calabria.

A Pistoia la famiglia Bryant si fermò due anni, due anni che furono sufficienti per farlo amare dalla città e dai tifosi sugli spalti, che si fermavano ad ammirare le gesta di questo bambino che di lì a poco sarebbe diventato una delle icone del Basket a livello Mondiale.

Per questo riteniamo giusto che il Comune avvii tutte le procedure necessarie per intitolare il Palacarrara al giocatore da poco scomparso e al Presidente, Roberto Maltinti, che ha riportato Pistoia in Serie A, dopo tantissimi anni bui a lottare nelle serie inferiori.

Riposa in Pace, Black Mamba