PETIZIONE CHIUSA

Vogliamo trovare un'alternativa al Colbachini per gli eventi internazionali di atletica PD

Questa petizione aveva 130 sostenitori


Chiediamo supporto ai cittadini che, come noi, ritengono che i lavori previsti all'impianto Colbachini vadano riconsiderati, tenendo conto dei pareri e delle esigenze degli utilizzatori, qui di seguito espressi.

-L'impianto fu ristrutturato nelle sue parti "operative" (pista, struttura indoor e palestra pesi) meno di dieci anni fa e si trova ora in uno stato di buona agibilità, tale da non imporre immediati interventi (se non di ordinaria manutenzione) - presenta invece esigenze di interventi ai servizi (spogliatoi e docce) che si presentano vetusti.

-Lo stato delle infrastrutture di accesso e di servizio (strade e parcheggi) a disposizione di spettatori (che si vorrebbe fossero molti..) e degli atleti sono, come ben noto a tutti, carenti ed incapaci di accogliere chi si vorrebbe richiamare - al contrario, lo stadio Euganeo dispone di ampi parcheggi, di accessi diretti dalla tangenziale e di strutture di servizio interne del tutto adeguate e moderne (unitariamente ad un'ottima struttura per atletica indoor per la stagione invernale). I lavori previsti, invece, andrebbero ad intaccare ulteriore spazio eliminando gli spazi verdi che circondano la pista, facendola finire a ridosso del piccolo parcheggio, utilizzato, peraltro, anche dalla struttura del Palazzetto dello sport Arcella per gli eventi pallavolistici. Dal lato di Via Filippo Lippi, sarebbe prevista la costruzione di una seconda struttura per sostenere ulteriori spalti.

-L'esame del progetto di ristrutturazione che riguarda le gare, poi, non tiene conto delle esigenze di sicurezza specificatamente richieste dalle regolamentazioni internazionali per le gare di atletica: non solo la posizione della pedana lanci (unica, a differenza di ora) sarebbe spostata in posizione controluce, ma i giavellotti, i martelli ed i dischi potrebbero facilmente cadere in prossimità delle corsie della pista con ovvia, inaccettabile, pericolosità, non solo in gara ma anche e soprattutto durante l'allenamento di tutti i giorni. Per quanto riguarda il salto con l'asta, dalla posizione attuale, la pedana verrebbe girata di 90 gradi ed il vento influirebbe lateralmente sui salti.

-Non di scarsa importanza, poi, la problematica delle uscite di sicurezza dalle tribune, fatto che non è stato compiutamente preso in esame dal progetto.

-Da ultimo preme segnalare un forte senso di opposizione generale e disagio da parte di tutti noi che ci dobbiamo allenare quotidianamente e dei tecnici, originato dal non essere stati considerati, dal doversi spostare durante lavori in data e di durata imprecisata, dal dover sottostare successivamente alle obbligatorie interruzioni di fruibilità causate dalla preparazione di quello che diverrebbe l'unico stadio per le gare che saranno programmate, circostanze che ostacolano le necessità inderogabili di persone che dovrebbero, anzi, devono allenarsi ogni giorno. La quasi certezza è quella di ritrovarsi in una struttura che non corrisponde minimamente alle necessità di chi allena e di chi si allena.

Clicca per vedere il rendering top-down

Detto tutto questo, alla luce di una visione più generale delle offerte disponibili in città, proponiamo un serio intervento (dirottando le risorse previste per il Colbachini) verso lo stadio di Voltabarozzo, che versa in condizioni di quasi abbandono: un suo recupero funzionale porterebbe a rendere disponibili due strutture per l'atletica di base (oltremodo necessarie, non affatto sacrificabili) lasciando lo stadio Euganeo per le manifestazioni di livello elevato, per le quali è in grado di offrire quanto necessario. Sarebbe da valutare, in alternativa, un nuovo impianto nei pressi della pista indoor già presente nelle vicinanze dello Stadio Euganeo, così da non centralizzare tutte le attività inerenti all'atletica in un solo posto, rendendo così più complicata la permanenza di atleti e tecnici, oltre che a sovraccaricare la viabilità cittadina. In ogni caso, ricordiamo che quando sono stati fatti gli ultimi lavori al Colbachini, le attività sono state garantite nelle palestre e nella pista indoor, di modo da non interrompere il regolare svolgimento delle stesse, cosa che questa volta, nostro malgrado, non avverrebbe.



Oggi: Tommaso conta su di te

Tommaso Bosco ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Comune di Padova: Vogliamo trovare un'alternativa al Colbachini per gli eventi internazionali di atletica PD". Unisciti con Tommaso ed 129 sostenitori più oggi.