Opposizione all'installazione di 2 semafori nel nucleo di Morbio Inferiore

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Vogliono "piantare" un semaforo inutile, costoso - oltre Fr. 326.000,00 - e dannoso (il semaforo produce un maggior inquinamento) nel centro del mio giardino, vogliono in questo modo ridurre la velocità delle auto sul tratto tra il Parcheggio Nord ed il nucleo, senza però ridurre il limite di velocità (attualmente di 50 kmh)!

 

Ecco la petizione - opposizione (opposizione se inviata entro il 19 agosto 2018)

Onorevole

Tribunale di espropriazione

Via Bossi 3

6901 Lugano


Il sottoscritto.................................................

domiciliato a.................................................

in via.............................................................

email:............................................................

Opposizione al progetto di messa in sicurezza del collegamento pedonale posteggio-nucleo in via Francesco Chiesa a Morbio Inferiore.
Premessa

La competenza di questa procedura fa capo al Comune e non al Tribunale di espropriazione com’è invece indicato nell’avviso pubblicato sull’albo comunale in data 18 giugno 2018: inoltre manca, tra i documenti indicati in detto avviso, la delega del Consiglio di Stato che ai sensi dell’art.9 cpv2 della Legge sulle strade del 23.03.1983 ha la competenza esclusiva sui progetti stradali. (cfr https://urly.it/3dp6

Si rileva inoltre che l’avviso sull’albo on-line (cfr https://urly.it/3dp6 è stato pubblicato solo dopo che il termine per fare opposizione era scaduto e senza l’indicazione che lo stesso deve invece ritenersi sospeso nel periodo estivo e quindi fino al 19 agosto 2018.

Nel merito

Con questo progetto il Comune intende mettere in sicurezza il collegamento pedonale posteggio Nord-nucleo in via Francesco Chiesa, a Morbio Inferiore.

Il deducente ha interesse ad opporsi, sotto diversi aspetti:

deve attraversare il nucleo almeno ...... volte al giorno e dovrà quindi gioco forza sostare dinanzi a questo semaforo subendo l’inquinamento fonico e chimico prodotto dalla propria e dalle altrui vetture e autopostali. A detta ulteriore esposizione nociva per la propria salute (rispetto a quella già esistente), di circa ....... minuti al giorno, ...... ore al mese, e.......... ore all’anno. 

quale contribuente (del comune di Morbio) e del Cantone ha inoltre interesse affinchè detti enti pubblici non sprechino le proprie risorse con progetti invasivi, sovradimensionati, ingiustificati e costosi come questo: oltre 326.000 Fr., pari al 3,7% del gettito delle persone fisiche del Comune di Morbio Inferiore (Frs. 8’800’000.00, come da consuntivo del 2017) e  che costeranno l’equivalente di due punti percentuali del già elevato moltiplicatore comunale che senza questo progetto potrebbe invece ridursi.

Le ragioni dell’opposizione:

Mentre la Svizzera si è impegnata ad attuare Agenda 2030 per ridurre l’inquinamento ambientale dovuto ad emissioni, il Comune di Morbio Inferiore, dopo aver sbrigativamente eliminato alberi che producono ossigeno e contrastano l’inquinamento e distrutto una vigna secolare pur di realizzare il parcheggio Nord, non ha preso in considerazione altre più semplici ed efficaci iniziative, ignorando del tutto l’impatto ambientale e proponendo la soluzione meno ecocompatibile ed economicamente più costosa (vedasi progetto preliminare).

La sosta al semaforo - è notorio ed è di comune esperienza - costituisce una fonte di maggior inquinamento per gli automobilisti (cfr.https://urly.it/3dy1 e per coloro che abitano o vivono in prossimità del semaforo. L’università britannica di Surrey, in uno studio pubblicato sulla rivista Atmospheric Environment, quantifica addirittura in ben 29 volte questo maggior inquinamento. Cfr. https://www.focus.it/scienza/salute/smog-si-ferma-al-semaforo-rosso-livelli-29-volte-piu-alti-agli-incroci

Nel progetto è scritto che a causa del semaforo la velocità dei veicoli che lo oltrepasseranno sarà più elevata di almeno il 20%, questo vuol dire maggior inquinamento e maggior pericolo per i pedoni.

Il Consiglio Comunale di Morbio Inferiore con la Risoluzione del 10 Aprile 2017, aveva impegnato il Comune a ridurre l’inquinamento a ridurre la concentrazione di polveri fini, ora deve essere coerente con detto impegno.

La soluzione?

“La si trova nel piano regolatore del Comune in cui è contenuta appunto la soluzione, economica ed ecocompatibile laddove prescrive (Rapporto pianificazione, pag. 74, MM 1/2009, pag. 13) come misure di moderazione sulla strada cantonale che attraversa il nucleo, una zona di incontro a 20 km/h.
E se non bastasse vi è il PMS (Piano di Mobilità Scolastica) che al punto 5.1.4.  prescrive per il tratto di Via Chiesa che attraversa il nucleo (dall’ingresso di contrada dei Silva al Municipio) un limite massimo di velocità di 20 km/h.

 Si aggiunge che il Tribunale Federale ha ancora di recente ribadito l’obbligo del Comune laddove, come in questo caso lo richiedano ragioni di sicurezza, di istituire una zona a velocità ridotta rispetto a quell’attuale di 50 km/h.”

Cfr. Sentenze del Tribunale federale del 2 marzo 2018, TF 1C 11 / 2017 e TF 139 II 145E.5.6 p.170

Le conseguenze del traffico costituiscono un male necessario ma che per quanto possibile si deve cercare di ridurne l’impatto ambientale e con questa opposizione si è voluto rappresentare il più profondo disaccordo non solo all’installazione di un paio di semafori quanto alla politica di abbattimento degli alberi ed alla mancata piantumazione dello stesso Parcheggio Nord nonostante oltretutto sussista un preciso obbligo di piantumare i parcheggi persino per i privati, obbligo contenuto nel piano regolatore di Morbio Inferiore (cfr. art.51 Norme di attuazione).

Per l’importanza degli alberi per contrastare l’inquinamento  cfr. https://urly.it/3dp7 e  anche https://urly.it/3dp8

Il deducente auspica di aver dato un contributo positivo ed utile al Municipio, affinchè possa finalmente dare applicazione al proprio piano regolatore ed ottemperare ai propri obblighi di messa in sicurezza del passaggio pedonale attraverso la riduzione dell’attuale limite di 50 km/h e l’istituzione di una zona 20 o 30 km/h e ridurre in questo modo il rischio e le conseguenze di un deprecato incidente qualora si dovesse verificare.

Distinti saluti                                                     

  ...............................................................

***

Se sei d'accordo puoi 

1.firmare questa petizione, ed anche,

2. entro il 17 agosto 2018, copiare l'atto che precede, completarlo con i tuoi dati (se non sei di Morbio, ometti questa indicazione)  e recapitarlo per posta all'indirizzo indicato oppure come email al Dipartimento delle Istituzioni e/o del Comune: di-dir@ti.ch, info@morbioinf.ch e per conoscenza a pacabaj@gmail.com 

 

 



Oggi: Salvo conta su di te

Salvo Cardillo ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Comune di Morbio Inferiore: Opposizione all'installazione di 2 semafori nel nucleo di Morbio Inferiore scade 19 Agosto". Unisciti con Salvo ed 9 sostenitori più oggi.