Manutenzione scuole - Comune di Milano

Manutenzione scuole - Comune di Milano

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Genitori ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Comune di Milano e a

Il Comune di Milano gestisce 3 milioni di mq di superficie. Oltre 500 edifici scolastici (nidi, infanzia, primarie e secondarie di primo grado) che ospitano 125,000 persone: l'equivalente di una città.
Considerando che la condizione degli edifici scolastici porta spesso alla chiusura parziale o totale delle nostre scuole, è evidente che le risorse che l’amministrazione sta mettendo a disposizione della manutenzione ordinaria sono largamente insufficienti per poter garantire un servizio degno di essere chiamato tale.

Risulta chiaro dagli episodi che si sono verificati nell'Ottobre e Novembre 2019 in decine di strutture del Comune di Milano, riportati anche dagli organi di stampa, che il sistema di manutenzione adottato non funziona, è inefficace e crea gravi disagi alle famiglie e ai lavoratori.

Il consiglio Comunale ha votato in maggioranza contro la creazione di una commissione speciale per l'elaborazione e il coordinamento di proposte d'intervento relative all'edilizia scolastica.

Siamo perfettamente consapevoli che la questione della manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici scolastici della nostra città sia un tema complesso e che il problema è da considerarsi a livello sistemico, ma riteniamo indispensabile che l’amministrazione dia la giusta rilevanza ad un tema che per tutti dovrebbe essere prioritario.

Come cittadini, ancor prima che come famiglie utenti, del Comune di Milano riteniamo che questa situazione non sia più accettabile e vogliamo avere risposte in merito alla gestione della manutenzione degli edifici scolastici, nidi, scuole dell'infanzia, elementari e medie attuata dal Comune di Milano.

Chiediamo al Comune di Milano di

• di elaborare in tempi brevi un diverso piano strategico di intervento, centrato sul concetto di pianificazione preventiva degli interventi, considerato che il Comune dispone di dati e statistiche consolidate atte a calcolare con sufficiente previsione l’esborso economico che in un certo anno dovrà essere destinato alla manutenzione straordinaria degli immobili scolastici;
• Che la manutenzione ordinaria e straordinaria degli immobili scolastici sia gestita attraverso accordi quadro opportunamente lunghi, con diverse aziende, in modo da anticipare le lungaggini burocratiche dovute alla gestione di tante gare d’appalto;
• Che il Comune preveda opportuni impegni di spesa sui bilanci annuali “prima” degli interventi anche per la manutenzione straordinaria, per una cifra verosimilmente vicina alla cifra annuale spesa in interventi di manutenzione straordinaria;
• Che tutta la gestione dei lavori, dalla prima segnalazione al collaudo, al monitoraggio dei livelli di servizio delle aziende sia assolutamente pubblica, pubblicata, rintracciabile con comuni motori di ricerca, incrociabile con altri dati mediante i protocolli più comuni relativi ai c.d. “open data”
• Che il Comune, in concertazione con le parti sociali interessate, identifichi e  pubblichi una serie di indicatori trasparenti, comprensibili e “onesti” per documentare la reale situazione corrente della manutenzione degli immobili e prenda impegni concreti in tempi certi per il miglioramento di tali indicatori, in una ottica di “miglioramento continuo”;
• Da ultimo, se si dovesse dimostrare che comunque le risorse attualmente disponibili sono insufficienti, chiediamo di investire maggiori risorse sulla Manutenzione Ordinaria e Straordinaria delle scuole del Comune di Milano.
 

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!