Free Spiriti: animiAMO il centro di Correggio

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


Andrea, Marco e Mattia sono tre ragazzi che nel maggio 2017 hanno aperto il locale "Spiriti Allegri" in Piazza San Quirino a Correggio (RE), proprio di fronte alla statua dedicata al pittore Antonio Allegri.
La comunità Correggese ha accolto con entusiasmo la nuova attività che ben presto si è trasformata in un punto di incontro per persone di tutte le età e che ha ravvivato la piazza principale del nostro bellissimo paese. 
In breve tempo tuttavia sono sorti i primi problemi con il vicinato, disturbato dal rumore creato dalla vita nella piazza e nel bar. Ciò ha condotto prima allo spegnimento della musica nel locale e, successivamente, alla chiusura serale alle 22:00 per tutta la settimana. 
In seguito la questione tra un privato e il locale è sfociata in un provvedimento del Tribunale con cui si è imposto il divieto di utilizzo della distesa estiva antistante il locale, sia di notte che di giorno, nonché la rimozione dei posaceneri.
Tutto ciò al fine di evitare che il rumore creato dalle persone che usavano incontrarsi presso il locale potesse recare disturbo, anche nelle ore diurne.


Questi provvedimenti hanno purtroppo gravemente danneggiato la giovane attività, che ha dovuto assistere ad un inevitabile calo del lavoro, con tutte le logiche conseguenze ahimè anche in tema di scelte obbligate rispetto al personale assunto.
L'ordinanza del Tribunale in particolare ha da ultimo suscitato grande clamore, poiché buona parte della collettività correggese ha percepito un'immotivata distanza tra una possibile soluzione di "buon senso", più tollerante rispetto all'attività del locale, ed il contenuto del provvedimento del Giudice.

Questa petizione, premesso il massimo rispetto per l'ordinanza appena citata e per i diritti da questa tutelati, vuole dunque dare voce a una comunità che ha mostrato di volersi mobilitare per far emergere il proprio interesse allo sviluppo della vita nel centro di Correggio e per supportare le attività locali gestite da giovani imprenditori, come quella degli Spiriti Allegri.

Il Comune di Correggio si è sempre impegnato per rendere vivo il centro della città con attività per tutti, dalle fiere ai concerti e alle "movida" notturne, ma non mancano le persone che in ogni occasione si lamentano per il rumore. 
I giovani correggesi, ma non solo, anche tutti coloro che sono semplicemente interessati ad una città che "viva" il proprio centro storico, intendono con questa petizione mandare un messaggio indirizzato al Sindaco affinché continui a promuovere eventi ed iniziative che possano coinvolgere sempre più la città, auspicando la massima comprensione e tolleranza da parte dei cittadini.
Sia chiaro infatti che rispettiamo le decisioni del Giudice e siamo anche consapevoli che allo stato attuale il Comune non è in grado, e nemmeno glielo si richiede del resto, di andare in direzione opposta a queste decisioni. Questa non è in alcun modo una petizione avente colore o schieramento politico: il nostro obiettivo è unicamente quello di far sentire la voce di una collettività che avverte una chiara e forte esigenza, ossia quella di vivere appieno la propria città di giorno come di sera, con eventi di intrattenimento e svago, senza dover per forza andare a cercarli nei paesi vicini. 

“Siamo Spiriti Allegri. Di nome, di fatto, d'animo e anche d'ispirazione. 
Allegri con spirito. Allegri per gli spiriti. Allegri nell'animo. 
Essere allegri perché il miglior modo di essere allegri è rallegrare qualcun altro.”