Blocchiamo l'impianto Per il trattamento di rifiuti pericolosi a C​astel Volturno

Blocchiamo l'impianto Per il trattamento di rifiuti pericolosi a C​astel Volturno

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!
Stefania Noviello ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Comune di Castel Volturno (Sindaco) e a

Salve, sono Stefania Noviello ho 25 anni e vivo a Castel Volturno, un Paese in provincia di Caserta conosciuto per diversi accaduti , nessuno di questi quasi mai positivo, a dispetto di tutto ciò che di bello potrebbe rappresentare.

Sono nata e cresciuta nel rispetto dell'ambiente, figlia di mio padre, allevatore di bufale.
Viviamo e vivo a Castel Volturno con la voglia di vedere sviluppare un paese, una città in quella che è la sua principale vocazione : "L'AGRICOLTURA".
Ho fatto ,dinanzi opportunità, la scelta di rimanere nella mia terra con la speranza di vederla risorgere dalle ceneri causa di gente che qui spesso ha seminato solo il male.
Amo fortemente il mio paese, la mia Africa, che mi fa sognare ad occhi aperti quando cammino nelle distese di terra di mio padre che accompagnano il fiume Volturno con il sole che tramonta sopra il mare,  intravedo sviluppo, turismo, mare limpido e cristallino, terre sane  e le nostre care bufale.

Ormai risaputo che stiamo lottando contro la brucellosi ,uno dei mali peggiori della zona  causa di cattive gestioni sanitarie che ci sta mettendo in ginocchio, per non abbattere definitivamente quella che è la fonte principale di sopravvivenza di questi paesi e una delle nostre più grandi passioni, oggi mi ritrovo qui a scrivervi per fare luce su un'altra questione, di uguale e fondamentale importanza riportata da Mario Luise:
" È stata affissa all' Albo Pretorio del Comune una nota molto importante della Regione Campania    ( n.2020.0515013/02/11/2020).

A norma di legge, si avvisa il Sindaco che è stato avviato il procedimento per la realizzazione e la gestione di un impianto di rifiuti pericolosi e non pericolosi, in località Tre Pizzi, nei pressi del Nuovo Cimitero.
Non conosco l'istanza, ma ne prescindo, e ritengo superfluo anche rievocare tutte le vicende che, in materia di rifiuti, hanno contribuito al degrado del territorio, a porre il paese tra le terre dei fuochi, tra quelle più inquinate e con un alto tasso di malattie tumorali diffuse in tutte le fasce di età.
Castel Volturno ha già pagato un alto prezzo al degrado e al cattivo uso del suolo con interventi e impianti non compatibili con la vocazione naturale del territorio. I provvedimenti di cui si ha urgente bisogno, sono unicamente quelli relativi al risanamento igienico e sanitario, alla bonifica, al recupero e alla tutela dei beni ambientali. "

Tale impianto dovrebbe sorgere nel bel mezzo delle nostre terre a vocazione agricola, dovrebbe sorgere dove da anni decine e decine di persone lottano e lavorano per portare avanti uno dei lavori più antichi al mondo, quello della terra.
Oggiggiorno portare un impianto di tale portata sul nostro territorio, che sia o meno nel rispetto dell'ambiente a noi non interessa, in ogni caso sarebbe una condanna a morte .
Una condanna a morte per tutti quegli agricoltori/allevatori che lottano affinché il nostro territorio non declassi come il paese dei rifiuti.
Se sono qui a scrivervi è perche vige in me la speranza che con l'unione qualcosa si possa realizzare e che qualcosa si possa ottenere. Spero vivamente che questo impianto non venga realizzato in località Tre pizzi, né tantomeno Su tutto il restante suolo di Castel Volturno.


Vi invito a firmare questa Petizione per fare forza sulla mia voce e quella di altre persone come me che si oppongono a tale realizzazione.

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!