TUTELIAMO IL PARCO OVEST! LA NATURA E’ UN PREZIOSO BENE COMUNE

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.

Quando arriverà a2.500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere presa in considerazione dai media e dai giornali locali!

Il Parco Ovest è una vasta area verde fra i quartieri Villaggio degli Sposi, San Tomaso e Colognola, che presenta una eccezionale biodiversità di specie vegetali ed animali ormai rara nel territorio di Bergamo.
È l’ultimo polmone verde naturale della zona centro-sud della città, altamente edificata, e fa parte di quel continuum di aree verdi che, secondo il PGT vigente, dovrebbe costituire la Cintura Verde, a protezione della città, destinata a configurare connessioni ambientali e fruitive tra le aree del Parco Agricolo Ecologico a sud, attraverso il Parco della Trucca verso ovest, fino al Parco dei Colli di Bergamo, a Est fino al Parco di via Martinelli a Redona.

Nel Parco Ovest 2, secondo quanto pubblicato sui quotidiani locali, l’impresa Ferretticasa intende edificare condomini, RSA, edifici commerciali e hotel, su suolo prevalentemente verde, traendone significativi profitti (il Comune incasserebbe gli oneri di urbanizzazione) a fronte di una irreparabile riduzione e frammentazione di buona parte del verde ad oggi esistente.

Le proposte presentate dal costruttore sono altresì in contrasto con le indicazioni contenute nel Piano di Governo del Territorio (PGT) che prevede, per quest'area, di concentrare l’edificazione sostanzialmente alle aree dell’ex-BAS e lungo via Moroni. Si passerebbe da un parco compatto di circa 95.000 mq ad uno di 60.000 mq, frammentato.

Le modificazioni climatiche e la recente pandemia ci dicono che anteporre il profitto alla salvaguardia del suolo, del verde e della biodiversità - ormai riconosciuti come bene comune anche quando privati - non può essere la strada giusta!
II Comune ha dichiarato nel Luglio del 2019 lo stato di emergenza climatica e ambientale, promossa dall’UE: la salute umana e quella dell’ecosistema sono indissolubilmente legate.
La Giunta comunale, nell’Ottobre 2020 ha approvato il documento di impostazione del nuovo PGT che prevede l’azzeramento del consumo di suolo.

                         Chiediamo perciò al Comune di Bergamo

di evitare lo spreco di suolo e mantenere i valori naturalistici del Parco Ovest:

- nella valutazione della proposta di Ferretticasa (Parco Ovest 2), di ricondurre maggiormente l’edificazione all’area ex-BAS, lasciando un ampio corridoio verde verso la ferrovia;
- nella valutazione delle proposte della società Parco Ovest srl (Parco Ovest 1) tese a modificare il PII vigente, di contenere il più possibile l’edificazione e l’urbanizzazione entro il sedime del vecchio deposito e parcheggio interno ed esterno al recinto Gres;
- di utilizzare gli oneri di urbanizzazione a beneficio dei quartieri interessati: riqualificando la viabilità ed i percorsi ciclopedonali, potenziando gli spazi culturali e di aggregazione, realizzando le case della salute;
- di mantenere la continuità degli spazi verdi di entrambe le aree, salvaguardandone le caratteristiche paesaggistiche e di naturalità evitando squilibrati interventi antropici.

Firma anche tu, per mantenere in città quest’area di biodiversità unica ed irripetibile e tutelare così la salute dei cittadini.

ADERISCONO
Associazione per Città Alta e Colli, Circolo di R-esistenza San Tomaso, Colognola per il suo futuro a.p.s., Comitato BergamoBeneComune, Comitato di Quartiere Boccaleone, Comitato di Quartiere Campagnola, Comitato per Redona, Circoli ACLI Bergamo, F.A.B. Flora Alpina Bergamasca, Italia Nostra – Sezione di Bergamo, Legambiente Bergamo, Coordinamento provinciale Associazioni e Comitati ambientalisti