Sostegno economico per i professori a casa a causa del Coronavirus

Sostegno economico per i professori a casa a causa del Coronavirus

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!
B. C. ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a comune di Bergamo

Il Coronavirus in Lombardia, Piemonte e Veneto e nelle regioni limitrofe sta creando danni all'economia italiana per milioni di euro. Non è ancora chiaro se e come ci riprenderemo da questa catastrofe.

Molti docenti e insegnanti assunti con contratti di collaborazione (cococo e cocopro) o partita Iva sono al momento obbligati a fare e-learning da casa tramite piattaforme web senza avere la certezza di una retribuzione e senza un sussidio statale per i giorni di mancato lavoro a causa dell'emergenza sanitaria.

Non sono dipendenti ma dipendono dalle decisioni politiche regionali imposte e sono di fatto senza stipendio. 

L'istruzione è un diritto e mantenere la continuità didattica è un impegno che ogni docente deve ai propri alunni. Lo stato non può e non deve essere silente. 

Per questo, chiediamo che la Regione stanzi dei fondi per dare una mano a superare questo momento di mancato guadagno e - ancora una volta - di mancate tutele per i lavoratori non dipendenti. 

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!