Rimozione manifesti "pro vita" città di Ancona

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Sono presenti in molte pensiline del Comune di Ancona immagini che dichiarano l'obiezione di coscienza come un dovere, giustificando il numero altissimo di obiettori di coscienza in Italia (7 su 10). Il messaggio, promosso dal comitato Pro Vita insieme ad altre sigle, opera a discapito della libera scelta delle donne sui propri corpi, al lavoro di migliaia di medici non obiettori e alla regolare applicazione della legge 194/78. 

Chiediamo all'amministrazione del Comune di Ancona di rimuovere quanto prima questi manifesti, segno del tentativo continuo di annullare la libertà delle donne attraverso la limitazione dell'accesso ai servizi pubblici, che ricordiamo devono essere LIBERI, GRATUITI E LAICI. Ora basta!


Vuoi condividere questa petizione?