Commissariare la Sanità Lucana, prima che sia troppo tardi!

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Oggetto: Richiesta commissariamento Sistema Sanitario Regionale della Basilicata

I sottoscritti cittadini della Regione Basilicata,

VISTA – l’evidente disorganizzazione del Sistema Sanitario Regionale nell’affrontare l’emergenza CoViD 19;

VISTI – i continui errori nel conteggio dei casi riscontrati, da parte della Task Force Regionale;

VISTA – la palese inadeguatezza dei vertici politici regionali nella gestione dell’emergenza, nella comunicazione efficace e tempestiva alla popolazione e nella collaborazione con le altre Istituzioni ed Enti Locali;

CONSIDERATI – l'esiguo numero di tamponi effettuati sulla popolazione (la Basilicata effettua, ad oggi, circa 4 tamponi ogni 1000 abitanti a fronte dei 20 ogni 1000 abitanti della Regione Veneto) e l'evidente ritardo nell'ospedalizzazione dei pazienti che, in molti casi, comporta il ricovero in terapia intensiva;

CONSIDERATI – l’aumento esponenziale dei contagi e dei decessi, questi ultimi in diversi casi evitabili grazie ad una immediata risposta del Sistema Sanitario Regionale alle sollecitazioni dei cittadini, che non si è verificata (con tempi di attesa superiori a 14 giorni per l’effettuazione dei tamponi e l’eventuale ricovero ospedaliero);

RICHIEDONO

Alle S.V. di avviare il processo di commissariamento, da parte del Governo Nazionale, del Sistema Sanitario Regionale della Basilicata, per tutelare la salute e la sicurezza dei lucani che, ogni giorno di più, hanno la sensazione di essere abbandonati a loro stessi da parte di quelle Istituzioni Locali, che dovrebbero avere come unico obiettivo la difesa dei propri cittadini.