Vittoria

Penna Grossa libera !

Questa petizione ha creato un cambiamento con 240 sostenitori!


I sottoscrittori della presente istanza, frequentatori da anni della spiaggia di cui all’oggetto, chiedono di verificare, ognuno per la parte di propria competenza,  se le azioni poste in essere dal/dai Responsabili del Distaccamento Aeroportuale di Brindisi, all’interno della zona denominata “Punta Penna Grossa” siano state autorizzate dagli Organismi competenti, e quindi siano corrette dal punto di vista del diritto privato, diritto pubblico e diritto demaniale e ambientale.

Partendo dal fatto che  il succitato Distaccamento  gestisce, da parecchi anni, un “CENTRO DI SOPRAVVIVENZA IN MARE” che è in pratica uno stabilimento balneare a tutti gli effetti riservato  prioritariamente   ai dipendenti militari e civile del Ministero della Difesa, a partire dalla data dell’apertura del  lido, il parcheggio antistante è stato tutto circoscritto da un cordone che impedisce di fatto il passaggio anche pedonale (si allegano foto ),   sono stati         inoltre  apposti diversi cartelli con la scritta “ZONA MILITARE-DIVIETO DI ACCESSO- SORVEGLIANZA ARMATA” oppure “ALT POSTO DI RICONOSCIMENTO È VIETATO OLTREPASSARE QUESTO LIMITE SENZA FARSI RICONOSCERE”, “DIVIETO DI ACCESSO AI NON AUTORIZZATI”  richiami e avvisi che di solito vengono apposti, a parere degli scriventi,  in zona di guerra e simili, e non nelle vicinanze di uno stabilimento balneare utilizzato per gli scopi propri di uno stabilimento.  All’inizio del già citato parcheggio, è stato istituito una sorta di check point  di riconoscimento (si allega foto), nella quale staziona un operatore che chiede di esibire l’autorizzazione a poter circolare/parcheggiare (si chiede di verificare a quale titolo e con quale legittimazione) in caso contrario, si viene invitati ad abbandonare immediatamente l’area.

I sottoscrittori si rivolgono a codesti Organismi al fine di chiedere la verifica della correttezza delle suddette limitazioni e, nel caso non autorizzate,  di ordinarne la rimozione e il ripristino dei luoghi e dei diritti pubblici e comuni, e cioè:

a)      Se il Consorzio sia a conoscenza, che all’interno dell’area protetta di Torre Guaceto (Riserva naturale Statale)  ,  sono operativi  disposizioni di parziali divieti (pedonali e automobilistici),  messa in atto dal Comando del Distaccamento Aeroportuale di Brindisi,a ridosso del centro di sopravvivenza in mare di Punta Penna Grossa;

b)      Se siano stati commessi  reati in materia di lesione dei diritti personali dei singoli utenti e quindi un esercizio abusivo del diritto di proprietà/possesso in relazione alla vantata esclusività del parcheggio antistante;

c)       Se siano stati commessi reati ambientali all’interno della spiaggia della Aereonautica con costruzione ex novo di manufatti in pietra, aumento di estensione della spiaggia, opere di “spianature di dune e posizionamento di grosse pietre” al fine di aumentare la fruibilità del bagnasciuga. 

Fiduciosi in un sollecito e scrupolo controllo, si resta in attesa di conoscere i relativi riscontri.



Oggi: Fabrizio conta su di te

Fabrizio di Rienzo ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "comitato spontaneo "Penna Grossa libera!": Penna Grossa libera !". Unisciti con Fabrizio ed 239 sostenitori più oggi.