Chiediamo l'inquadramento dei tecnici laureati come tecnologi pari agli Enti di Ricerca!

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


Premesso che:

esiste una realtà di numerosi dipendenti delle Università italiane che sono inquadrati ad oggi come Personale Tecnico Amministrativo a tempo indeterminato (PTA) nell’area tecnico-scientifica;

gli stessi sono in possesso di un'elevata formazione (Laurea, Dottorato di Ricerca e/o Scuola di Specializzazione) e di specifiche competenze nel campo della ricerca, testimoniate anche da pubblicazioni scientifiche, brevetti, coordinamento e/o partecipazione a progetti di ricerca, gestione di infrastrutture;

questi dipendenti svolgono spesso anche attività didattica ed alcuni di loro hanno già ottenuto l'abilitazione scientifica nazionale a posti di professore di seconda fascia;

molti sono inquadrati nelle fasce “D” ed "EP” del personale tecnico-amministrativo e chiedono da tempo una modifica al loro status giuridico al fine di rimediare all'ambiguità esistente tra il loro inquadramento, l'attività lavorativa realmente svolta e la discriminazione subita rispetto ai colleghi degli Enti di Ricerca che possiedono gli stessi titoli;

nonostante le competenze specifiche e le attività svolte, sono tuttora assimilati al Personale Amministrativo che ha funzioni e competenze diverse, impedendone in tal modo il pieno riconoscimento del ruolo e delle competenze;

considerato che:

se non verranno presi opportuni provvedimenti, la categoria dei “tecnici laureati” non potrà accedere ad alcuna evoluzione professionale;

coloro che hanno conseguito l'abilitazione scientifica nazionale (ASN) verranno difficilmente chiamati a copertura di posti di Professore di II fascia;

alla luce della costituzione del nuovo Comparto Unico dell'Istruzione e della Ricerca, che ha riunito istituzioni fino ad ora separate ma in cui opera personale che possiede le stesse professionalità e svolge le medesime funzioni, si verrà a creare un’evidente discriminazione nei confronti di una parte del personale universitario;

si chiede di:

1. delineare per il personale tecnico laureato in possesso di specifici requisiti (Laurea/Dottorato di Ricerca) nonché di specifiche competenze nel campo della ricerca, un ruolo diverso dall'attuale, separato da quello amministrativo, collocando detto personale nella categoria dei Tecnologi, ripartita su tre fasce ed inquadrandolo in base ai titoli posseduti ed alle mansioni svolte, come è attualmente previsto negli Enti di Ricerca (CNR, INFN, OGS, INAF, ecc);

2. eliminare ogni discriminazione che attualmente impedisce a chi è in possesso dell'ASN ma non è ricercatore universitario a tempo indeterminato, di accedere ai ruoli di Professore di II fascia;

3. agevolare la mobilità volontaria del personale tra Università ed Enti di Ricerca, che oggi risulta inibita dal fatto che l’Ente destinatario, facente parte del medesimo comparto, deve coprire finanziariamente la mobilità richiesta come se si trattasse di un concorso esterno, non potendo beneficiare della copertura finanziaria già esistente per il dipendente.


A supporto delle richieste si segnala quanto segue:


• l’INAF, nel contratto siglato nel 2008, nell’assorbire il personale universitario degli ex Osservatori astronomici delle fasce D ed EP (con i requisiti di accesso per la categoria), lo ha inquadrato come Tecnologo;

• l’emendamento dei Senatori Bocchino e Petraglia della 7ª Commissione permanente (Istruzione pubblica, beni culturali) (ODG n. G/2960/27/5 al DDL n.2960) che formulava le stesse richieste della presente petizione, accolto dal Governo come raccomandazione;

• l’emendamento dei Senatori Bocchino, Campanella, Liuzzi (ODG n. G1873/1/7 al DDL n.1873), che formulava le stesse richieste della presente petizione.

 Link emendamento Bocchino, Petraglia

Link emendamento Bocchino, Campanella, Liuzzi

_______________________________________________________________

NOTE:
-se siete registrati ed avete effettuato il login vi compare il campo per i commenti

-se non siete registrati e non volete registrarvi inserite: nome, cognome, mail e dopo andate nel campo "unisciti alla discussione" per postare il commento.

- vi preghiamo di usare dati veritieri
- nel campo “commenti” inserire un record con i seguenti dati:
livello, area, università, titolo studio 1, titolo studio n, incarichi, docenza, ev. ASN

esempio:
C/D/EP, area tecnico scientifica, Università di .........., Laurea, Dottorato di Ricerca, Cultore della materia, Responsabile di n laboratori, docente a contratto, ASN.

Non inserite mezzo CV perchè verrebbe tagliato a metà.



Oggi: Tecnici laureati conta su di te

Tecnici laureati universitari ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Comitato organizzatore petizione tecnici tecnologi universitari: Chiediamo l'inquadramento dei tecnici laureati come tecnologi pari agli Enti di Ricerca!". Unisciti con Tecnici laureati ed 1.642 sostenitori più oggi.