Combattiamo le Mafie! Si Puntino i riflettori della DIA in Basilicata!

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


I Delitti depistati, le morti bianche, l'arroganza e la corruzione nelle Pubbliche amministrazione, il Caporalato, accertato anche dai Cartabinieri dell'Ispettorato del lavoro di Matera, delitti con più ombre che luci, con palesi depistaggi, come il delitto di Luca Orioli, Maria Rosa Andreatta, della Dott.ssa Ada Viggiani ed altri, che riportano a misteri mai risolti a protezioni e depistaggi, il Delitto De Mare collegato ad un traffico di rifiuti tossici che hanno creato nelle campagne intorno a Policoro (MT), Scanzano Jonico, dove viveva questo camionista, il modo tiepido di affrontare da parte delle Forze dell'Ordine che agiscono su Policloro, che talvolta riguardano anche danni voluti all'Erario Pubblico, la presunta leggerezza della Procura di Matera ad indagare su reati contro la P.A. portano chi scrive ed altri firmatari a chiedere  che i riflettori della Direzione Nazionale Anti Mafia vengano scrupolosamente puntati sulla Basilicata



Oggi: PIETRO conta su di te

PIETRO mondi' ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Combattiamo le Mafie! Si Puntino i riflettori della DIA in Basilicata!". Unisciti con PIETRO ed 64 sostenitori più oggi.