COLOMBIA. Assassinio di difensori dei diritti umani e della natura

COLOMBIA. Assassinio di difensori dei diritti umani e della natura

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!
Victoria Sant ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Colombia. Diritti umani

In Colombia i gruppi paramilitari e parti corrotte dei militari stanno assassinando i difensori dei diritti umani e del medio ambiente, visti come oppositori ai progetti dei grandi proprietari terrieri e allo sfruttamento del territorio da parte di multinazionali, che hanno lasciato solo devastazione, miseria e inquinamento.

A partire dalla firma degli accordi di pace tra governo colombiano e il gruppo guerrigliero più importante, le FARC, il governo attuale non dimostra di voler adempiere agli impegni internazionali presi con la firma dell’accordo di pace, che prevede un sistema integrale di Verità, Giustizia, Riparazione alle vittime e non ripetizione. Il mancato rispetto degli accordi da parte del governo colombiano, e l’assassinio di 385 ex guerriglieri che avevano consegnato le armi e avevano aderito ai progetti di reinserimento sociale, ha provocato la ripresa delle armi da parti di alcuni gruppi.

Occorre che la comunità internazionale prema perché si attui la Riforma rurale mediante la restituzione delle terre ai contadini sfollati e si smantelli il sistema del narcotraffico.

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!