Rialzati Italia

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Le funzioni dello Stato devono essere deputate alla tutela del Cittadino, delle sue proprietà, della sua proprietà intellettuale e del diritto ad esprimersi nel rispetto degli altri, della identità storico-culturale della propria nazione ed il BENE dei propri Cittadini deve essere il fine di ogni norma giuridica.

L’ideale sarebbe uno Stato Mondiale padrone della Stampa della propria moneta che garantisse in questo modo l’eliminazione della povertà, dell’emarginazione, la tutela dei minori, degli anziani, l’assistenza ai malati, un lavoro dignitoso, la possibilità per chiunque di studiare ed erudirsi gratuitamente, parità in diritti e doveri tra uomini e donne, con leggi comprensibili a tutti ed uguali per tutti.

 

Per Risollevare l’Italia a mio avviso si dovrebbe attuare il seguente progetto:

1)      Ogni ditta che sia espatriata se ritorna in Italia per 10 anni gode di una riduzione delle tasse del 50% purchè riassuma i dipendenti italiani licenziati .

2)      Ogni ditta che durante la crisi economica è stata costretta a chiudere, riapre senza oneri verso lo Stato riacquisendo lo stato giuridico preesistente alla chiusura/fallimento, gode per 10 anni di una riduzione delle tasse del 50% e per i primi 3 anni è esentata dal pagamento delle tasse, purchè riassuma i dipendenti italiani licenziati, ogni debito eventualmente esistente con equitalia è cancellato e lo Stato gli garantisce per i primi 3 anni un fido bancario al 1% di taeg il cui importo sia pari alla media degli utili netti registrati negli ultimi 10 anni dall’attività imprenditoriale, prima che chiudesse.

3)      La tassazione sugli immobili ritorna ai livelli attuati prima del Governo Monti, giacchè l’edilizia è motore trainante del Paese Italia. Chiunque abbia un immobile se lo adegua alle norme antisismiche porta la spesa interamente in detrazione ripartendola in 10 anni, all’uopo lo Stato si fa garante presso le banche del pagamento di eventuali mutui apponendo un’ipoteca sull’immobile. Chiunque in possesso di immobili non antisismici, ottiene altresì il permesso all’abbattimento e ricostruzione triplicandosi la cubatura, i comuni potranno deliberare se il nuovo immobile potrà essere costruito sullo stesso lotto o se solo 1/3 o più potrà esserlo, la quota restante percentualmente potrà essere costruita in lotti resi edificabili dai comuni, in questo modo i nuovi acquirenti dei 2/3 della nuova cubatura, contribuiranno alla ricostruzione della cubatura che non era antisismica portando in detrazione se 1° casa l’intero importo speso per l’acquisto ripartito in 10 anni, il 50% se trattasi di acquisto di 2° casa.

4)      Chiunque già proprietario di immobili acquistasse nuovi appartamenti intestandone uno ciascuno ai figli, porta in detrazione in 20 anni l’intera spesa e se i figli fossero minorenni per il periodo compreso tra l’acquisto ed il compimento del 18° anno del ragazzo/a qualora si affittasse l’immobile a canone concordato si usufruirà dello sconto del 50% sulle tasse previste per gli affitti.

5)      La nautica e le auto di lusso con il Governo Monti sono state falcidiate, sicchè molti italiani hanno spostato le proprie barche all’estero o le hanno vendute, molti hanno venduto le auto di lusso od oggi viaggiano su auto con targa estera avendo fatto dei leasing con ditte estere, tutto questo ha fatto perdere solo di iva per l’acquisto di auto di lusso 3 miliardi di € di iva all’erario, per cui ormeggi, tasse sui natanti e bollo sulle auto di lusso devono ritornare ai livelli pre-Monti.

6)      Le quote INPS, Enasarco ecc… devono essere legate all’effettivo utile del lavoratore/azienda, senza minimi obbligatori a prescindere dall’effettivo reddito conseguito.

7)      La tassazione diretta ed indiretta complessivamente non può superare per legge Costituzionale e non ,  il 40% dell’effettivo guadagno di lavoratori ed aziende sino ad un utile di 200.000 €. Per utili compresi tra 201.000 e 500.000 € la tassazione complessiva non può essere superiore al 45% , per utili superiori ai 500.000 € la tassazione complessiva per aziende, liberi professionisti e dipendenti  non può essere superiore al 50% questo significa ad es. che se l’IVA è del 22% , IRPEF , IRAP ecc…. non potranno valere più del 28%.

8)      L’acquisto di beni essenziali, come il cibo, l’acqua, l’energia per il riscaldamento o per illuminazione, usufruiscono di un iva ridotta al 4% .

9)      Ogni famiglia ha diritto all’acquisto di un’utilitaria es. Fiat punto, portando in detrazione l’intero acquisto del mezzo spalmandolo in 10 anni e nel caso nella stessa vi fossero più lavoratori, ognuno di essi per raggiungere il luogo di lavoro, potrà acquistare uno scooter o moto di cilindrata non superiore al 300-400 cc portando in detrazione l’intero importo es. 5.000 €, spalmato in 5 anni, nel caso invece in cui il lavoratore decidesse di acquistare un auto e già nel proprio nucleo familiare si fosse usufruito del bonus prima auto, potrà comunque portare in detrazione il valore di acquisto previsto per l’acquisto di uno scooter/moto con le modalità sopra descritte.

10)   Ogni famiglia che decidesse di trascorrere una settimana di vacanza in Italia, decurta dal proprio imponibile sino ad un massimo di 350 € per soggetto, purchè effettui i pagamenti tramite assegni, bonifici, carte di credito od altre forme di pagamento tracciabile..

11)   Tenendo inoltre presente che molti liberi professionisti sono tentati dal non rilasciare fattura per chiunque li pagasse tramite mezzi tracciabili sarà possibile decurtare dal proprio imponibile il 33% della spesa sostenuta (l’IRPEF vale almeno il 27% cui si aggiungono l’IVA al 22% e spesso gli oneri pensionistici e di assistenza sanitaria che in assenza di fatturazione vengono interamente persi, per cui attuandosi questa norma complessivamente il guadagno è almeno del 17% per l’erario e per le casse pensionistiche ).

12)   Chiunque abbia un reddito inferiore a 1000 € netti mensili se singolo o a 1000 € + 400€/ per componente familiare es. famiglia monoreddito di 3 persone , stipendio 1500 € , non raggiunge i 1800 € mensili avrà diritto ad usufruire di carta di credito o bancomat che ad ogni acquisto riaccrediti sul C/C l’iva pagata e sarà esentato dal pagamento di qualunque tassa, locale e nazionale.

13)   I pensionati od i loro eredi che non abbiano ottenuto i 16.000.000.000 € che la Corte Costituzionale ha sentenziato lo Stato debba restituire, dovranno essere pagati con interessi e rivalutazione monetaria dallo Stato eventualmente emettendo bot tascabili all’1% di interesse netto a 30 anni, che come cambiali al portatore dovranno essere accettati per qualunque pagamento effettuato.

14)   I dipendenti pubblici che si sono visti negare 35.000.000.000 per il mancato rinnovo dei contratti, secondo quanto sentenziato dalla Corte Costituzionale, dovranno essere pagati con interessi e rivalutazione monetaria dallo Stato entro 18 mesi eventualmente emettendo bot tascabili all’1% di interesse netto a 30 anni, che come cambiali al portatore dovranno essere accettati per qualunque pagamento effettuato .

15)   Ogni azienda o cittadino in attesa di essere pagato/a dallo Stato da almeno 6 mesi dovrà essere pagato/a con interessi e rivalutazione monetaria dallo Stato eventualmente emettendo bot tascabili all’1% di interesse netto a 30 anni, che come cambiali al portatore dovranno essere accettati per qualunque pagamento effettuato.

16)   I Comuni con meno di 10.000 abitanti entro 6 mesi dovranno accorparsi con un unico sindaco, giunta comunale; i sindaci senza alcun altro onere oltre il proprio stipendio entreranno a fare parte di province e regioni acquisendo il titolo di Consigliere Provinciale e/o Regionale (senza ulteriori gratifiche economiche) e le conferenze dei Sindaci delibereranno sull’amministrazione provinciale e regionale, lo Stato amministrerà Difesa Interna ed Esterna, Sanità, Giustizia, Economia-Industria- Turismo, Scuole ed Atenei, trattenendo a tale uopo il 40% delle tasse e delle multe comminate sull’intero territorio nazionale, la Regione disporrà del 60% di tasse e multe comminate ed altrettanto disporrà ogni attuale provincia a cui saranno deputati tutti gli altri contesti necessari  ai cittadini.

17)   Ogni ditta o privato che abbia ottenuto fondi negli ultimi 30 anni a titolo gratuito dallo Stato o dall’Europa, dovrà rifonderli allo Stato Italiano per la metà del loro importo, aumentato dell’1% annuo a parziale indennizzo di interessi e rivalutazione monetaria, dall’incasso del denaro all’estinzione del debito entro 10 anni dalla presente norma, in alternativa le ditte potranno cedere allo Stato una quota azionaria pari al predetto importo che potrà essere posta sul mercato .

18)   Ogni ditta o libero professionista che aumentasse il proprio fatturato ed il proprio utile da un anno all’altro sulla quota differenziale ottiene un bonus fiscale del 50% su cui non paga alcuna tassa, ad es. una ditta che ha un utile di 100.000 € nel 2017 se nel 2018 lo aumentasse a 130.000 € su 15.000 € non paga tasse.

19)   Ogni nuova ditta che iniziasse ad operare, ottiene un bonus fiscale valido per 5 anni in cui è esentata dal pagamento di IRPEF ed IRAP , CONSOP ecc…. , nel caso in cui uno dei soci avesse già usufruito in precedenza di tale agevolazione in altre società o ditte, l’utile attribuibile a quel soggetto sarà regolarmente tassato.

20)   Ogni attività imprenditoriale che operi in modo non stagionale e che si avvalesse di cooperative assume in proprio i dipendenti che vi lavorassero da almeno un anno con contratto a tempo indeterminato.

21)   Chiunque fosse licenziato senza giusta causa, dovrà essere reintegrato al proprio posto lavorativo e la ditta/libero professionista sarà multata/o per un importo pari al 20% del proprio utile annuo, questi fondi saranno accantonati ed utilizzati per garantire la tutela dei lavoratori e per aiutare le ditte in crisi o nasciture o con anzianità inferiore ai 5 anni di attività.

22)   Chiunque dimostrasse di lavorare in nero ottiene il ristoro da parte del datore di lavoro dei contributi non pagati, l’obbligo del datore all’assunzione regolare, inoltre il datore di lavoro sarà multato per un importo pari al 20% del proprio utile annuo, questi fondi saranno accantonati ed utilizzati per garantire la tutela dei lavoratori e per aiutare le ditte in crisi o nasciture o con anzianità inferiore ai 5 anni di attività. Nel caso in cui il datore di lavoro utilizzasse una forza lavoro in nero o sottopagata rispetto ai contratti collettivi nazionali per una quota superiore al 30% o fosse sanzionato in un decennio per tali motivi per 3 volte, lo Stato confischerà l’azienda cedendola ai lavoratori che negli ultimi 10 anni vi hanno lavorato.

23)   Gli stranieri che delinquono in Italia, vengono espulsi con l’obbligo di non farvi ritorno e se ivi ritrovati, posti in carcere ai lavori forzati per almeno 5 anni.

24)   Lo Stato italiano presso le proprie ambasciate e consolati offre aiuto ai profughi che scappassero dalle guerre valutando in situ le domande di asilo o trasmettendole ai propri Ministeri che entro 30 giorni dovranno fornire risposta, chiunque approdasse in Italia senza essere prima passato attraverso di esse ed aver ottenuto relativo nulla osta sarà espulso dall’Italia. I Migranti economici una volta individuati dovranno essere riaccompagnati prontamente nei paesi di origine. Chi continuerà a giungere in Italia contravvenendo a tale norma sarà respinto e perderà ogni diritto di asilo.

25)   Ogni cittadino ha diritto di difendere se stesso, i propri cari, le altrui persone ed i propri beni adottando ogni mezzo ed ogni reazione non costituisce reato.

26)   Tutti i reati derubricati dal governo Renzi vengono reintrodotti così come erano prima della derubricazione.

27)   Ogni Parlamentare od ex Consigliere Regionale, per l’alto ruolo svolto a livello istituzionale dai 65 anni in poi potrà godere di un vitalizio la cui entità sommata ad eventuali altri redditi dello stesso non potrà essere superiore a 3.000 € / mensili netti per 13 mensilità. Nel caso in cui il soggetto in questione godesse già di altri emolumenti (pensioni, rendite ecc… ) superiori ai 39.000 € annui netti, i contributi dallo stesso versati gli saranno accreditati in euro o tramite bot tascabili all’1% di interesse netto a 30 anni, che come cambiali al portatore dovranno essere accettati per qualunque pagamento effettuato.

28)   Ogni cittadino che abbia svolto servizio di leva o sia un militare di carriera in congedo, se non ha subito condanne penali e non è affetto da patologie psichiatriche, andrà a costituire la Guardia Nazionale di Pronto Intervento, potrà girare armato di pistola, distintivo e fascia da porre sul braccio in caso di intervento armato ed avrà l’obbligo in caso di attacco terroristico di intervenire prontamente se già sul luogo, neutralizzando il nemico e chiamando CC e PS a rinforzo. Potrà altresì essere utilizzato dal Prefetto e dal Questore in supporto alle Forze dell’Ordine secondo necessità.

29)   Si ripristina il servizio di leva per uomini e donne di età compresa tra i 18 ed i 30 anni di età la cui durata e modalità per il primo anno è di 6 mesi e negli anni successivi sino ai 50 anni di 15 giorni l’anno.

30)   Referendum abrogativi o propositivi ed elezioni hanno validità solo se al voto si recherà il 50% + 1 degli aventi diritto; per proporre un referendum abrogativo o propositivo dovranno essere depositate almeno 500.000 firme.

31)   Presidente della Repubblica e Presidente del Consiglio dei Ministri sono eletti direttamente dal popolo e solo il popolo in caso di loro decadenza li rielegge. I Ministri sono designati dal Presidente del Consiglio dei Ministri che ha facoltà di licenziarli in caso di disaccordo tra lui ed essi.

32)   I Parlamentari sono eletti direttamente dal Popolo al quale i partiti e movimenti dovranno offrire una rosa di candidati eleggibili, con un rapporto di 1/20 , i candidati sottoscriveranno il programma dei singoli partiti e movimenti e qualora da eletti nascessero dissidi tra loro ed il partito/movimento che li avesse candidati, potranno decadere dal ruolo di Deputato/Senatore venendo sostituiti dal primo dei non eletti dello stesso partito/movimento/coalizione, è vietata ogni migrazione in altri schieramenti.

33)   Il numero dei Parlamentari eleggibili è dato dal rapporto tra il numero di abitanti/parlamentari eletti in una delle più antiche democrazie occidentali, gli USA , sicchè essendo gli americani 306.000.000 ed i loro parlamentari 535 se ne conviene che 108 dovrebbero essere i parlamentari eleggibili, ma dato che 108 possono sembrare pochi per 110 province si potrebbero prevedere 2 parlamentari per provincia esistente allo stato attuale ossia 220 di cui 110 Deputati e 110 Senatori. Già così si otterrebbe un bel risparmio rispetto agli attuali 630 deputati, 315 senatori, più 7 senatori a vita che danno luogo ad un totale attuale 952 parlamentari. Tra l’altro Camera e Senato potrebbero forse risiedere nello stesso immobile con un bel risparmio gestionale.

34)   Consiglio Superiore della Magistratura: è formato da cittadini laureati in giurisprudenza, economia e commercio e scienze politiche e non più da magistrati, deve essere infatti il popolo erudito in giurisprudenza a valutare l’operato dei propri dipendenti che emanano sentenze in nome del Popolo Italiano. L’incarico ha una durata quinquennale non rinnovabile e sarà conferito dal Parlamento con votazione palese spettando all’opposizione ed alla maggioranza esprimere il 50% dei suoi membri .

35)   Ogni cittadino maggiorenne può candidarsi politicamente, ma nel caso di magistrati e pm onde evitare anche solo l’ipotesi che qualcuno possa sfruttare tale ruolo per fare piazza pulita della concorrenza, a mio avviso, si rende necessario stabilire che chi volesse candidarsi in politica, dovrebbe essersi dimesso dalla Magistratura almeno 10 anni prima e nel caso un politico volesse ritornarvi possa farlo solo dopo 10 anni dal non avere più ruoli all’interno di un partito politico.

36)   I Rettori dovrebbero essere eletti  da corpo docente + amministrativi per un 50% di voti e per l’altro 50% di voti dagli studenti universitari, in questo modo in caso di gravi disservizi  non si potrebbe avere timore che sanzionando un collega non si venga rieletti a Rettori.

37)   Lo studente Universitario dovrebbe potersi iscrivere in un Ateneo, ma sostenere esami universitari presso qualunque altro ateneo, questo impedirebbe a qualche barone universitario di fare il bello ed il cattivo tempo e lo studente avrebbe più chance di conseguire la laurea ancorchè inviso a qualche docente.

38)   La serietà e la correttezza dovrebbero essere alla base di ogni rapporto, per cui in azienda o in ufficio la quantità di ore realmente lavorate dovrebbe essere rilevata da telecamere a riconoscimento facciale o dell’iride, altrettanto andrebbe fatto allorquando durante gli studi universitari vi fosse l’obbligo ad es. di attività in reparto e/o sul paziente, in questo modo non si potrebbe risultare presenti senza esserlo realmente se le telecamere fossero poste agli ingressi.  In caso di truffa il dipendente ignavio dovrebbe poter essere licenziabile in tronco.

39)   Le direttive europee quando contrarie agli interessi nazionali od alla Costituzione italiana sono rigettate ed inapplicate.

Se questo progetto Nazionale e Mondiale ti piacesse invita i tuoi amici a votarlo e contattami ciao Marco De Benedictis markdeb1964a@gmail.com



Oggi: Marco conta su di te

Marco De Benedictis ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Cittadino : Rialzati Italia". Unisciti con Marco ed 20 sostenitori più oggi.