TRISULTI TERRA D’EUROPA – Bene della Comunità #NoBannon

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.

Daniela Bianchi
Daniela Bianchi ha firmato questa petizione

Fuori Bannon da Trisulti fuori Bannon dall'Italia

La Certosa di Trisulti (Collepardo – Fr) è un luogo millenario che appartiene alla storia e cultura del nostro Paese. Questo bene comune, è stato assegnato, in virtù di una legge sulla tutela e conservazione dei beni patrimonio dello Stato, ad una associazione (Dignitatis Humanae Institute, DHI).

Come emerso nella fase successiva all'assegnazione, la DHI  è una fondazione di stampo sovranista vicino a Steve Bannon e al suo The Movement. Per ammissione della stessa DHI, la Certosa di Trisulti sarebbe infatti il posto migliore per dare avvio ad una scuola politica di stampo sovranista, la scuola dei gladiatori, per costruire l’avanguardia di una classe politica capace di “lanciare l’assalto all’Europa”.

Noi come Rete delle Comunità Solidali, costituita da associazioni, movimenti, forze politiche e sindacali e privati cittadini,che si riconoscono in un manifesto antirazzista, contro ogni discriminazione e per una Europa dei popoli, ribadiamo  l’assoluta contrarietà allo snaturamento della Certosa, convinti del dovere morale di difenderla, quale luogo del dialogo e avamposto dell’Europa, tappa di quel cammino tracciato da San Benedetto che oramai è nei cuori di milioni di persone, e che sta tracciando un nuovo corso e una nuova primavera nei luoghi che attraversa.

Lo abbiamo detto con forza lo scorso 29 dicembre, con una marcia seguita da tutta la stampa estera, che ha raccontato al mondo ciò che sta accadendo. Lo abbiamo ribadito il 16 marzo 2019 : la Certosa deve essere altro rispetto alla scuola di politica voluta da Bannon ed Harnwell con lo scopo di compattare il fronte sovranista europeo.


 CHIEDIAMO tre cose:


1) che la Certosa torni ad essere un luogo storico e culturale aperto a tutti, svincolato da qualsiasi imposizione ideologica e credo politico

2) che sia revocata la concessione di assegnazione alla DHI, sussistendo il fondato dubbio che ci siano elementi non conformi ai requisiti richiesti nel bando

3) che venga immediatamente avviato uno spazio pubblico per promuovere una riflessione approfondita sulla gestione dal basso dei beni culturali. Ci sono energie vive che operano in silenzio tra mille difficoltà, energie che attraverso la gestione del nostro patrimonio in un’ottica di servizio pubblico sono in grado di far rinascere territori e comunità, anche in chiave occupazionale oltre che culturale e sociale (cit.)

Non LASCIAMO a Steve Bannon e soci lo spazio per stravolgere l’identità di un luogo così importante per il  nostro Paese. Non condanniamo la Certosa all’oblio. Facciamone il luogo simbolo di idee che non si chiudono al mondo, ma continuano a respirare. La Certosa merita un futuro diverso! L'Europa merita un futuro diverso! E proprio in nome di un’Europa libera dal sovranismo, lanciamo con forza questo appello rivolto a tutti quanti, come noi, sentono il dovere morale di scrivere un futuro diverso non solo per la Certosa di Trisulti.


Unisciti a noi!

FIRMA ANCHE TU!

TRISULTI LAND OF EUROPE - Community Good

Comunità Solidali has launched a petition and directs it to citizens and Ministry of Culture, Provincia di Frosinone, associations and organizations.
Now more than ever it is essential to take the field to shout loudly that the good part of our country disagree with nationalism. The building of Certosa di Trisulti (Collepardo - Fr) is a millenary place that belongs to the history and culture of our country. This has been assigned, under the law on protection and conservation of State assets, to Dignitatis Humanae Institute, DHI.
As emerged, following the assignment, the experience of DHI in terms of cultural heritage management is very dubious, being closely linked to Steve Bannon and his The Movement. DHI itself has admitted the Certosa di Trisulti would in fact be the best place to start a political school of a sovranist style, the school of gladiators, to build the vanguard of a political class capable of "launching the assault on Europe ".

We as Comunità Solidali, a Network of Solidarity Communities, made up of associations, movements, political and union forces and private citizens, recognize ourselves in an anti-racist manifesto, against all discrimination and for a Europe of peoples. The Network is absolutely opposed to the distortion of the Charterhouse, convinced of the moral duty to defend it, as a place of dialogue and outpost of Europe, part of the path traced by Saint Benedict, which is now in the hearts of millions of people.

On December 29th a march followed by the entire foreign press told the world what is happening. Another protest taked place March 16, 2019, because the Charterhouse must be different from the Bannon and Harnwell school of politics to bond the European sovereign front.

We have three demands:

1) that the Charterhouse returns to be a historical and cultural place open to all, free from any ideological imposition and political creed

2) that the concession of assignment to DHI is revoked, as there is well-founded doubt that there are elements that do not comply with the requirements in the notice

3) that a public space is immediately started to promote an in-depth reflection on the bottom-up / grass roots / community led management of cultural heritage. There are living energies that operate in silence amid a thousand difficulties, energies that through the management of our heritage in a public service perspective are able to revive territories and communities, also in an occupational as well as cultural and social key.

We will not allow Steve Bannon and members the space to distort the identity of such an important place for our country. We do not condemn the Charterhouse to oblivion. Let us make it the symbolic place of ideas that do not end in the world, but continue to breathe. La Certosa deserves a different future! Europe deserves a different future! And in the name of a Europe free from nationalism, we launch this appeal strongly to all those, like us, feel the moral duty to write a different future not only for the Charterhouse of Trisulti.

Join us!

Subscribe to this appeal