Moratoria rete 5G comune di Fabriano

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Una tecnologia inutile e dannosa quella del 5G. Inutile perchè già con le attuali reti 3G e 4G non ancora del tutto sviluppate è possibile avere disponibile qualunque contenuto multimediale istantaneamente. Dannosa perché per realizzare il 5G si innalzano i valori di emissione dagli attuali 6 V/m (volt-per-metro) a 60 V/m (volt-per-metro) senza nessuno studio preventivo. Riportiamo quanto detto dalla alleanza Italiana stop 5G:

 l’alleanza italiana Stop 5G lancia una petizione nazionale per chiedere di sospendere qualsiasi forma di sperimentazione tecnologica del 5G su tutto il territorio nazionale “in attesa della produzione di sufficienti evidenze scientifiche per giudicarne l’innocuità”, appoggiata dalla dottoressa Fiorella Belpoggi dell’Istituto Ramazzini, autrice di un’analisi sulle problematiche che questa tecnologia porterebbe con sé.

La mozione, presentata da Sara Cunial, prima firmataria, e Silvia Benedetti, Gloria Vizzini, Veronica Giannone e Schullian Manfred, cita molti studi nazionali e internazionali che attestano una mancanza di sicurezza e una possibile esposizione della popolazione a pericoli con questa nuova tecnologia.

Secondo i deputati, sarebbe questa l’unica strada percorribile per mettere la salute dei cittadini al primo posto e per questo motivo hanno proposto anche la costituzione di unacommissione di vigilanza permanente per il monitoraggio degli effetti dei campi elettromagnetici, individuando membri della scienza e della medicina indipendente, insieme a un coordinamento tra le associazioni dei malati e alla promozione di uno studio nazionale sugli effetti biologici delle radiofrequenze 4G e 5G.