PETIZIONE CHIUSA

NO centrali biomasse e industrie insalubri a Gorizia vicino a case, scuole e centri sport

Questa petizione aveva 628 sostenitori


Votando questa petizione esprimi il tuo parere contrario alla realizzazione dell’insediamento industriale “Three shades of green”, inserito tra le aree residenziali cittadine di Sant’Anna, Sant’Andrea e Campagnuzza.

Tale insediamento comprende un impianto trattamento di rifiuti d'alluminio (classificata come industria insalubre) e 2 centrali a biomasse da realizzarsi entro il centro urbano, senza utilità sociale, con interesse e beneficio solo per l’imprenditore industriale, e con evidente peggioramento delle condizioni ambientali e sanitarie del circondario.

A difesa del territorio si è formato un comitato di cittadini che ritiene che tali insediamenti siano assai poco sostenibili rispetto la tutela ambientale, lo sviluppo compatibile con la salvaguardia del territorio e delle sue risorse naturali, le priorità che discendono dal diritto alla salute e al benessere per gli abitanti e per le generazioni future.

Il problema dell’insediamento industriale “Three shades of green” ha caratterizzato il rapporto tra cittadinanza e pubbliche amministrazioni sin dal dicembre del 2012, quando venne approvata la sciagurata variante 36 al Piano regolatore con la quale si è trasformata l'area interessata dall'impianto di trattamento rifiuti e una centrale a biomassa da commerciale a industriale, e successivamente autorizzati gli impianti derogando alcuni limiti normativi, come la distanza dal centro abitato e il superamento del diniego urbanistico comunale;

La vicenda non ha una chiara connotazione politica essendo più enti coinvolti nell'iter autorizzativo sia di centro-destra che di centro-sinistra, e anche le opposizioni non hanno intrapreso alcuna iniziativa a riguardo; le istituzioni e la politica stessa risultano lontane dalle problematiche dei cittadini e hanno dato una delle peggiori dimostrazioni della sensibilità delle amministrazioni locali verso le istanze e le problematiche dei cittadini rappresentati.

Amministrazioni di opposta matrice politica attraverso le proprie scelte hanno entrambe esemplificato la gravità del danno che si produce a causa di pianificazione confuse, ignare di qualsiasi principio di precauzione, spezzettate nel tempo e prive sia di una salda consapevolezza degli impatti ambientali e sociali di qualsiasi iniziativa presa sul territorio, sia della necessità ( scritta o meno nelle norme) del coinvolgimento preventivo della comunità.

Il comitato è assolutamente determinato a insistere affinchè il Comune, ente rappresentativo di tutta la comunità, si attivi sul piano tecnico giuridico e sul piano politico per impedire la realizzazione degli impianti industriali in città, e grazie alla tua firmapotremmo far sentire più alta la nostra voce.



Oggi: Comitato conta su di te

Comitato NoBiomasseGo ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "cittadini di Gorizia e dintorni: NO centrali biomasse e industrie insalubri a Gorizia vicino a case, scuole e centri sport". Unisciti con Comitato ed 627 sostenitori più oggi.