MIGLIORIAMO IL TRAFFICO AUTO E LA SICUREZZA STRADALE A CREAZZO

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


All’Amministrazione Comunale di Creazzo:

desideriamo sottoporre una petizione riguardante il preoccupante aumento del traffico nel territoriocomunale. Creazzo è infatti oggetto di un continuo flusso di veicoli appartenenti soprattutto a nonresidenti, che utilizzano le strade comunali per spostarsi verso le più importanti infrastruttureviabilistiche provinciali: la Strada Regionale 11 (SR 11), l’autostrada A4, la Strada Provinciale 246di Recoaro (SP 246), la Strada Provinciale 46 del Pasubio (SP 46). Con l’aumento del traffico sono comparse numerose problematiche. Il numero di mezzi coinvolti ela velocità sostenuta (ben oltre i limiti consentiti per legge) comportano pericoli sia per gliautomobilisti (molti rischiano incauti sorpassi), sia per i ciclisti e i pedoni.Le problematiche maggiori si verificano nei seguenti luoghi nevralgici: Strada della Carpaneda: la zona è frequentata da pedoni e ciclisti, nelle vicinanze si trovano infattile scuole medie, la pista da BMX, la palestra comunale, il cimitero, il Parco dei Tigli e una vastazona residenziale. Le automobili sfrecciano a forte velocità senza rispettare i limiti, e nelle ore dipunta il numero di veicoli che vi transitano è rilevante. I dissuasori sono inutili, facilmente evitabili.Per lunghi tratti manca il marciapiede ed è del tutto assente un’utile pista ciclabile.Via Valscura: anche qui manca quasi del tutto una pista ciclopedonabile; inoltre gli automobilistiutilizzano questa strada per evitare la statale, correndo a grande velocità.Via Molini/via Battaglione Vicenza/via Crosara/via San Marco: la velocità delle automobili èsempre molto elevata. Pochissimi automobilisti rispettano la presenza delle strisce pedonali.Via Cesare Battisti: è diventata una via di sfogo per accedere alla Statale 11 tramite il parcheggiodel supermercato Famila. Il numero di auto che vi transitano è in crescita; anche qui non vengonorispettati i limiti di velocità.Viale Italia: la strada è costantemente intasata da auto che non rispettano i limiti di velocità o siaccalcano in lunghe file. Lo smog rende l’aria irrespirabile. Nella zona della Piazza del Comune siverificano congestioni nevrotiche.Le soluzioni adottate finora non sono utili. Le rotatorie sono piccole e pericolose (ad esempio quellaall’incrocio tra viale Italia e via Torino, oppure quella tra via Filzi e via Piazzon) o al contrariofuoriescono dalla strada (ad esempio quella all’incrocio tra viale Italia e via Milano), con strettoieche rendono difficile il passaggio dei mezzi pubblici e automobili che si gettano in rotatoria a fortevelocità; l’uso dei dossi è eccessivo; i bussolotti di plastica che dovevano servire come dissuasorisono diventati bersaglio per i vandali; i controlli della Polizia Locale non sono purtroppo risolutivi.Molti concittadini sono preoccupati per la propria sicurezza. Sono inoltre convinti che gli interventiper migliorare la situazione siano urgenti e non più prorogabili, e che l’attività di prevenzione degliincidenti e tutela delle regole sia ormai improcrastinabile. La promozione di questa raccolta firmeavviene nel rispetto del bene della collettività, un bene necessario e non negoziabile che passaattraverso la salute e la sicurezza di ogni singolo cittadino.Questa petizione mira a chiedere un intervento puntuale e accorto dell’Amministrazione Comunaledi Creazzo. In particolare invita l’Amministrazione ad analizzare il flusso delle auto che entrano inpaese (con calcoli precisi e contestualizzati per orario), a verificare i livelli di inquinamento (PM10e PM 2.5), a cercare soluzioni per obbligare gli automobilisti a rispettare le regole stradali e i limitidi velocità.La petizione vuole sensibilizzare l’Amministrazione riguardo la costruzione di nuovi e ampimarciapiedi, riguardo la realizzazione di un’area pedonale che circondi ampiamente la Piazza delComune, riguardo la creazione di piste ciclabili che promuovano l’uso della bicicletta e mettano alsicuro i ciclisti (soprattutto in via Carpaneda e in viale Italia).Si richiede inoltre che vengano riveduti gli accordi con la Società Vicentina Trasporti, incentivandoil trasporto pubblico con delle corse più frequenti e con un tragitto più comodo, limitato al soloterritorio di Vicenza/Creazzo/Sovizzo (evitando quindi la soluzione del “circolare” con AltavillaVicentina).Ringraziamo fin d’ora l’Amministrazione per l’attenzione concessaci, sicuri che le nostreosservazioni verranno prese in considerazione



Oggi: marcello conta su di te

marcello colombara ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "CITTADINI DI CREAZZO: MIGLIORIAMO IL TRAFFICO AUTO E LA SICUREZZA STRADALE A CREAZZO". Unisciti con marcello ed 315 sostenitori più oggi.