Contro la chiusura dell’Ospedale di Vico Equense e la costituzione dell’Ospedale Unico PS

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


È uscito su tutti i giornali che Lunedì prossimo il Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha convocato, al Palazzo della Regione, i sei Sindaci della penisola sorrentina per discutere di sanità e dell’Ospedale unico che sorgerà a Sant’Agnello. “Il summit, richiesto a più riprese dalle Amministrazioni comunali, vedrà sul tavolo del confronto anche l’emergenza mobilità e quello dei rifiuti”. L’ospedale nuovo (dove sono previsti soltanto 70 posti letto in più!) prenderebbe il posto di quello di Sorrento e il nostro di Vico Equense, voluto dalle famiglie benestanti De Luca e Rossano che hanno regalato terreno e palazzine (poi distrutte durante il terremoto dell’80) per farci un ospedale. L’ospedale di Vico in effetti è frutto degli anni ‘90 poiché è stato ricostruito e ampliato (in tutto tra Garage e depositi sono quasi 7 piani). È davvero grande e maestoso. È una mostruosità quello che vorrebbe l’amministrazione comunale di Vico Equense insieme a quelle della Penisola: togliere l’ospedale da Vico Equense. Idea da matti e da TSO. Chi a Vico vuole chiudere questo ospedale e fare un unico ospedale a Sant’Agnello, odia questa città e vuole il male. Altro che il bene vince sul male. Costringere una città a perdere un fiore all’occhiello come punto nascite, oculistica e medicina, non capisce nulla di sanità. Certamente ci sono pochi infermieri e medici, i reparti hanno poche unità operative, ma non si risolve trasferendo tutto altrove. Ci vorrebbero nuove assunzioni. E Sant’Agnello non sarebbe a metà strada tra Vico Equense e Massa Lubrense... Piano di Sorrento sarebbe più centrale. Ma comunque sarebbe un’idea scellerata e noi di Aequa News ci opponiamo con tutte le forze a ciò! Voi siete e sarete con noi?