Torino si muove e dice Sì alla TAV, al Terzo Valico, al futuro sostenibile.

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


Torino è sempre stata  città di confine. Negli ultimi decenni ha saputo tradurre questa condizione in punto di forza, ergendosi a ponte del Mediterraneo sull’Europa, in interconnessione  con la Liguria e la Lombardia. Facciamo in modo che la recente politica della chiusura infelice non la renda confinata a piccolo centro, a una condizione che da tempo non le appartiene più e in cui non si ritroverà mai. Lo sviluppo sostenibile passa anche attraverso la mobilità di merci e persone, che è poi espressione di libertà.  Il 70% delle merci italiane viaggia verso l’Europa, 8 oggetti su 10 nelle nostre case arrivano da un porto italiano e 5 su 10 da un porto ligure.  Non c’è più spazio  per il trasporto su gomma, divenuto intollerabile per la sua portata congestionante e inquinante, nonché ingovernabile per lo stato delle nostre strade e dei nostri ponti. L’investimento su nuove infrastrutture e sul trasporto su rotaia ha migliorato e migliorerà le nostre vite. La Torino-Lione e il Terzo Valico sono opere di ingegneria civile che non meritano di essere cestinate. Torino e il Piemonte intero, attraverso istituzioni, partiti, liste civiche, associazioni di categoria, sta urlando il proprio SÌ al completamento di tali opere, mettendosi in gioco senza distinzione. Con questo appello ci rivolgiamo in particolare a tutta l’area metropolitana, affinché sollevi lo sguardo oltre confine e oltre un presente che è già domani.



Oggi: Elisabetta conta su di te

Elisabetta Malagoli ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Città metropolitana di Torino: Torino si muove e dice Sì alla TAV, al Terzo Valico, al futuro sostenibile.". Unisciti con Elisabetta ed 1.824 sostenitori più oggi.