SARDEGNA..ANCORA UNA VOLTA ROSSO....COME IL SANGUE VERSATO....

SARDEGNA..ANCORA UNA VOLTA ROSSO....COME IL SANGUE VERSATO....

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!
Stefania Pischedda ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Christian Solinas (Presidente Regione Sardegna)

 

CONNAZIONALI, CORREGIONALI, RIVOLGO A VOI TUTTI QUESTA PETIZIONE, DA GIRARSI ALLE AUTORITA’ GOVERNATIVE NAZIONALI E REGIONALI; ASSISTIAMO QUASI INEBETITI ALLA ENNESINA BEFFA CHE SI CONSUMA SULLA NOSTRA PELLE, SUI NOSTRI DIRITTI, SULLE NOSTRE LIBERTA’
I LOCKDOWN SUSSEGUITISI NEL TEMPO HANNO PRESO LA CHIARA CONNOTAZIONE DI UNA PENA SENZA CONDANNA E SE ALLA PRIMA SERRATA LA POPOLAZIONE NELLA SUA QUASI INTEREZZA SI E’ SCHIERATA A COORTE DAVANTI ALLE GREVI RICHIESTE DEL GOVERNO DI TURNO AL GRIDO DI “CE LA FAREMO”, OGGI, AD UN ANNO DI DISTANZA, TIRATE LE SOMME POSSIAMO CONTEMPLARE DATI SCONFORTANTI SIA DA PUNTO DI VISTA SANITARIO CHE ECONOMICO.
CONTINUARE AD APPLICARE LA MEDESIMA STRATEGIA DEL PASSATO 2020 ASPETTANDOSI ESITI DIVERSI APPARE ESSERE FIN DA SUBITO UN INUTILE ACCANIMENTO CONTRO LA LIBERTA’ E LA PAZIENZA DI OGNI ITALIANO ORMAI ALLO STREMO.
SE A FRONTE DELLA PERDITA DI POSTI LAVORO, LA CHIUSURA DI AZIENDE, LA DESERTIFICAZIONE ECONOMICA E SOCIALE DI INTERE AREE DEL TERRITORIO, LA RISPOSTA DI QUESTI PAVIDI GOVERNI SONO STATI I COSIDDETTI “RISTORI” COSTITUITI DAL RESO DA PARTE DELL’ERARIO DEL 4.5/5 % REALI DEL FATTURATO PERSO IN UN ANNO DI CHIUSURE DA PARTE DI MOLTI ESERCENTI.
LA COMPLETA PROSTRAZIONE PSICOLOGICA DELLE FASCE PIU’ DEBOLI DELLA POPOLAZIONE, PIEGATE DAI MASS MEDIA ALLA ILLOGICITA’ E AL TERRORE DI UNA MORTE ATROCE E SENZA CONFORTO RELIGIOSO.
LA “RECLUSIONE” AGLI ARRESTI DOMICILIARI DI TUTTA LA POPOLAZIONE A SUON DI DECRETI LEGGE SALVO POI RITROVARSI AD OSPITARE SUL TERRITORIO NAZIONALE I VACANZIERI ESTERI, SCHIERE DI COMPATRIOTI DI MACRON E DELLA MERKEL “PADRONI D’EUROPA”, SBARCATI SENZA OBBLIGO DI TAMPONE, SENZA OBBLIGO DI QUARANTENA, LIBERI DI CIRCOLARE MENTRE I PADRONI DI CASA RESTANO AL PALO.
LE POLITICHE DI GESTIONE SANITARIA, ECONOMICA E SOCIALE SI SONO DIMOSTRATE ESSERE FORTEMENTE FALLIMENTARI, NON SI PUO’ PIU’ CHIEDERE ULTERIORI SACRIFICI A CHI NON HA PIU’ NULLA DA DARE A CHI HA DATO TUTTO, IN ALCUNI CASI ANCHE LA VITA E IL MALCONTENTO SERPEGGIA.
SI CHIEDE A CHI DI DOVERE DI RICONOSCERE LA SOVRANITA’ DEL POPOLO, DI GESTIRE IL BENE PUBBLICO CON LA DILIGENZA DEL BUON PADRE DI FAMIGLIA, DI ISPIRARSI ALLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED ESALTARNE LA SAGGEZZA.
GLI ITALIANI NON DEVONO ESSERE CONFINATI NELLE LORO ABITAZIONI, DEVONO POTER CONTINUARE A LAVORARE, A VIVERE, A PROSPERARE E FAR PROSPERARE LA PROPRIA PATRIA.
NON SI PUO’ MORIRE DI INEDIA, PER NON MORIRE DI SARS COV-2
RESTITUITECI LIBERTA’ E DIGNITA’

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!