Onore e giustizia per d. Cesare Boschin parroco di Borgo Montello vittima della malavita

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


La notte del 29 marzo 1995 veniva ucciso don Cesare Boschin, parroco di Borgo Montello, in provincia di Latina. Don Cesare aveva 81 anni, da tempo era malato di cancro. A volere la sua morte era stato il "clan dei Casalesi", che controllava il traffico di rifiuti tossici scaricati nella discarica di Borgo Montello. Don Cesare aveva denunciato i traffici criminali che avvelenavano il territorio. Su questo delitto, il cui vero movente è stato taciuto per vent'anni dalle istituzioni e dalle stesse autorità ecclesiastiche, non è ancora stata fatta giustizia. I familiari della vittima e i parrocchiani chiedono giustizia



Oggi: Isabella conta su di te

Isabella Formica ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Chiediamo giustizia allo Stato ed alla Chiesa: Onore e giustizia per d. Cesare Boschin parroco di Borgo Montello vittima della malavita". Unisciti con Isabella ed 56 sostenitori più oggi.