PETIZIONE CHIUSA

no ai botti ad Acireale

Questa petizione aveva 358 sostenitori


Chiediamo che il Comune si attivi per vigilare e ridurre drasticamente l’uso nocivo dei botti.
Chiediamo di eliminare o quanto meno ridurre drasticamente l’utilizzo durante i festeggiamenti di botti, spari, petardi e spettacoli pirotecnici.

Chiediamo che si vigili perché l’ utilizzo dei botti ad Acireale non è riservato solo ai giorni dei  festeggiamenti , ma è diventato ormai  una realtà quotidiana con la quale volenti o nolenti, ogni giorno ci troviamo a doverne fare i conti. Questo non deve più accadere.

Noi cittadini chiediamo questo per evitare che gli animali, ma anche le persone  siano disturbate e in caso di bambini piccoli   terrorizzati dall'inutile uso di questi autentici rumori di guerriglia urbana  che nulla dovrebbero avere a che fare con i festeggiamenti delle importanti ricorrenze civili e religiose.

Esistono delle alternative per i festeggiamenti, e i Comuni deve avere il coraggio di praticarle.

Lo chiediamo al fine di tutelare la salute di tutti,  è grave per l’uomo e l’ambiente il problema causato dalle polveri fini (PM10) emesse dagli spettacoli pirotecnici, che possono peggiorare malattie esistenti e provocarne nuove. Non c’è fonte di polveri fini che come i fuochi d’artificio in un tempo così breve, emette un carico PM10 che supera di 8 volte e più il valore limite. In più quando si accendono si sprigiona una miscela che provoca reazioni chimiche che formano nuove sostanze velenose e spesso sconosciute. Secondo Codacons “i fuochi d’artificio provocano un vertiginoso aumento delle polveri sottili, sostanze non salutari come le polveri di stronzio, bario, rame, alluminio, titanio e ferro.  Non si tratta solo di una primitiva e pericolosa usanza, che ogni anno provoca centinaia di feriti, anche gravi, ma anche di una pseudomoda che, al di là degli incidenti, costituisce comunque un problema serio per la salute, in particolare per bambini, anziani ed animali”. 800 comuni italiani hanno già aderito alle iniziative popolari che chiedevano ai sindaci di proibire l’uso dei botti, noi tutti firmatari di questa petizione, non ci illudiamo che anche il nostro paese si unisca a questa lista virtuosa ma ci auguriamo che si vigili affinché i botti non vengono sparati al di fuori delle feste di Santa Venera e San Sebastiano e che anche in queste occasioni si riduca al minimo la quantità dei botti.

Grazie.

 



Oggi: melinda conta su di te

melinda pennisi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Chiediamo che il Comune si attivi per vigilare e ridurre drasticamente e l’uso nocivo dei botti. : no ai botti ad Acireale". Unisciti con melinda ed 357 sostenitori più oggi.