Chiediamo ai Sindaci una soluzione per assicurare la fruibilità della Strada dei Tedeschi

Chiediamo ai Sindaci una soluzione per assicurare la fruibilità della Strada dei Tedeschi

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!
Strada Tedeschi ha lanciato questa petizione

Associazioni della Valle Camonica e singoli cittadini chiedono ai Sindaci una soluzione per assicurare la fruibilità della Strada dei Tedeschi nei territori di Darfo BT, Gianico e Artogne.

Associazioni sostenitrici: Associazione Amici di Piazze – Artogne, Associazione Pensionati e Anziani di Fucine (APAF), CAI Sezione di Darfo, CAI Sezione di Borno, Centro Sociale Auser – Gianico, Circolo Culturale Ghislandi, Italia Nostra Valle Camonica, Legambiente Circolo di Valle Camonica, Osservatorio Territoriale Darfense (OTD), Proloco Artogne, Proloco Darfo Boario Terme, Proloco Gianico.

Le giornate del FAI che si sono appena concluse hanno evidenziato il grande interesse per i manufatti e le vicissitudini che hanno coinvolto la bassa Valle Camonica nel corso del secondo conflitto mondiale per le fortificazioni realizzate dall’esercito tedesco quale ultima invalicabile barriera a difesa del territorio del Terzo Reich (Voralpenstellung detta anche Blaue Linie).

Tra le strutture rimaste, quella che ha attirato ed attira maggiore attenzione è la Strada dei Tedeschi, realizzata dalla Organizzazione Todt tra Darfo e Piazze (Artogne) nel 1944/45. Dell’infausto evento bellico questa strada militare resta oggi il segno inciso sul territorio forse più importante di tutta la Lombardia.  

Da alcuni anni il percorso, agevole e suggestivo, è stato riscoperto da numerosi escursionisti e bikers ed anche il paese di Piazze ha tratto giovamento da questo viavai. 

Il tracciato rientra anche nell’ambito del progetto della Comunità Montana “Alta Via del Cielo” dedicato alle MTB e oltretutto risulta assai apprezzato e praticato dalla popolazione quale “percorso vita”, esigenze di stretching e relax.

Il percorso, sempre più frequentato dagli abitanti del posto, incontra oggi alcune resistenze da parte di nuovi proprietari, specie nel tratto terminale dove il transito è stato interdetto anche a pedoni e ciclisti, e quindi non è più possibile giungere all’abitato di Piazze se non per vie più lunghe e scoscese. 

Questo manufatto, oltre a rappresentare un pezzo significativo della nostra memoria collettiva, oggi può offrire alle comunità prossimali, ma anche ai turisti, un percorso unico ed emozionante immerso nella storia e nella poetica del paesaggio prealpino.

Chiediamo ai Sindaci dei Comuni di Artogne, Gianico e Darfo BT uno sforzo congiunto per definire ed attuare in tempi rapidi una soluzione con i privati che renda definitivamente fruibile, con un progetto di valorizzazione conservativo, la Strada dei Tedeschi da Darfo BT fino all’abitato di Piazze. 

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!