Petition update

Quella notte a Kunduz, come un incubo da cui non ci si può svegliare

Medici Senza Frontiere
Roma, Italy

Oct 20, 2015 — Ciao,
Grazie per il tuo supporto! A cinque giorni dal lancio della nostra petizione, più di 230 mila sostenitori come te stanno chiedendo, insieme a noi, un'investigazione indipendente al Presidente Obama sugli attacchi di Kunduz.

Vogliamo condividere con te la lettera di un nostro operatore umanitario in questo momento a Kabul. Si chiama Andrea e coordina l’ospedale MSF di Ahmed Shah Baba. Ci racconta come, quella notte del 3 ottobre, la notizia del bombardamento del nostro ospedale sia arrivata a Kabul...come un incubo da cui non ci si può svegliare.

"Dopo questa notte per nessuno di noi sarà più lo stesso. Quel che rimane è solo rabbia, tristezza e indignazione. Quelle bombe sono un insulto indelebile al diritto umanitario, ai nostri principi fondanti, alle nostre convinzioni più profonde, alla speranza che si respira nelle stanze di un ospedale MSF, così piene di dolore e rinascita, di giornate difficili e di grandissima dedizione. Ora più che mai la vostra vicinanza è importante”.

Leggi la testimonianza di Andrea e condividi il nostro appello #IndependentInvestigation sui social network: http://bit.ly/1GhDRWB

Perchè anche le guerre hanno delle regole e il diritto umanitario internazionale deve essere rispettato.


Keep fighting for people power!

Politicians and rich CEOs shouldn't make all the decisions. Today we ask you to help keep Change.org free and independent. Our job as a public benefit company is to help petitions like this one fight back and get heard. If everyone who saw this chipped in monthly we'd secure Change.org's future today. Help us hold the powerful to account. Can you spare a minute to become a member today?

I'll power Change with $5 monthlyPayment method

Discussion

Please enter a comment.

We were unable to post your comment. Please try again.