Vittoria

RICHIESTA MONITORAGGIO DELLA QUALITÀ DELL’ARIA NEL TERRITORIO DI CRISPIANO (Ta)

Questa petizione ha creato un cambiamento con 627 sostenitori!


c.a.
Sindaco del Comune di Crispiano
 
e, p.c.
Presidente della Regione Puglia
 
Commissario Straordinario Bonifica
 
Dipartimento mobilità, qualità urbana ecologia e paesaggio della Regione Puglia
 
Direttore Generale di ARPA Puglia
 
Assessore Ambiente del Comune di Crispiano
 

I sottoscritti cittadini e cittadine Italiani,

PREMESSO CHE

▪ la Legge n. 349/1986 ha istituito le “aree ad elevato rischio di crisi ambientale”;
▪ le Deliberazioni del Consiglio dei Ministri del 30/11/1990 e del 11/06/1997 hanno dichiarato il territorio della provincia di Taranto (comprendente i comuni di Taranto, Crispiano, Massafra, Montemesola) “area ad elevato rischio di crisi ambientale”;
▪ la Legge n. 426/1998 prevedeva risorse economiche per finanziare gli interventi di bonifica e ripristino dei siti inquinati;
▪ con Decreto n. 444CS del 11/12/2017 il Commissario Straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto ha promosso una campagna di campionamento in situ “volta a definire la contaminazione dei terreni dell’Area di Taranto” condotta su 1500 siti parte dei quali ricadenti nel territorio di Crispiano.

RILEVATO CHE

▪ i controlli della qualità dell’aria nel comune di Crispiano sono stati effettuati con modalità una tantum da ARPA Puglia nel 2005 (dal 03/09 al 30/09), nel 2006 (dal 12/08 al 20/09), nel 2010 (dal 01/05 al 09/06) e nel 2014 (dal 02/08 al 09/09)nell’ambito della “Campagna di monitoraggio della qualità dell’aria con laboratorio mobile”;
▪ tali rilevazioni restituiscono risultati limitati nel tempo e non contemplano tutte le condizioni meteo-climatiche che invero influenzano la ricaduta degli inquinanti nel territorio circostante;
▪ nei territori dell’ “area ad elevato rischio di crisi ambientale”soltanto il comune di Crispiano, oltre quello di Montemesola, non ospita una stazione di rilevamento continua e permanente di tipo fisso.

CONSIDERATA

▪ la crescente domanda di conoscenza sulla qualità dell’ambiente da parte dell’opinione pubblica e la stretta correlazione tra qualità dell’ambiente e qualità della vita;

CHIEDONO

al Sindaco del comune Crispiano – quale garante della salute pubblica – nonché alla direzione dell’ARPA Puglia e agli Enti in indrizzo di attivarsi, ognuno per le proprie competenze, affinché sia avviata – anche nel territorio del Comune di Crispiano – una campagna continua e permanente di rilevazione della qualità dell’aria attraverso l’installazione di una centralina dedicata e fissa provvedendo da subito ad attivare una centralina mobile nell’attesa di espletare tutte le procedure formali propedeutiche alla costruzione della stazione di monitoraggio fissa. 

Crispiano, 16 marzo 2019



Oggi: Gaetano conta su di te

Gaetano Colella ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Che aria tira a Crispiano?". Unisciti con Gaetano ed 626 sostenitori più oggi.