Dimissioni del direttore di Raiuno Teresa De Santis

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.

Quando arriverà a1.500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere presa in considerazione dai media e dai giornali locali!

La carta stampata ed i media riprendono dichiarazioni del direttore di Raiuno, non smentite, secondo le quali il direttore artistico del Festival della Canzone italiana di Sanremo Claudio Baglioni sarebbe oggetto di epurazione a motivo delle dichiarazioni rese  sul tema dell'immigrazione, nel corso della conferenza  di presentazione del festival. Si tratta con tutta evidenza di un comportamento deliberatamente pretestuoso da parte della De Santis, poiché le dichiarazioni di Baglioni non sono assolutamente lesive di alcuna parte politica nazionale e sovranazionale, ma esprimono un dato oggettivo rispetto ad un tema trattato da 25 anni a questa parte con misure emergenziali dimostratesi insufficienti. Le riflessioni di Baglioni erano inoltre personali e non impegnavano la testata di Raiuno. Per queste ragioni, e per le incresciose modalità con le quali il neo direttore di Raiuno ha voluto presentarsi, se ne richiedono le dimissioni immediate per manifesta intolleranza ed incapacità di dialogo oltre che per strumentalizzazione di dichiarazioni altrui a fini politici.