COVID-19 VOGLIAMO IL TAMPONE E I TEST SIEROLOGICI GRATIS PER TUTTI

COVID-19 VOGLIAMO IL TAMPONE E I TEST SIEROLOGICI GRATIS PER TUTTI

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!
gianluca pontalto ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Camera dei deputati e a

Siamo un gruppo di oltre 2000 membri che nasce per riunire assieme le persone che chiedono a gran voce a tutti i governi mondiali di eseguire test sierologici e tamponi faringei COVID-19 in modo gratuito e fruibile da tutta la popolazione. Per invertire l'attuale quarantena imposta "al contrario", dal momento che le persone infette dovrebbero stare a casa e monitorate da adeguato personale sanitario e quelle malate negli ospedali adeguatamente curate. Le persone sane hanno il diritto, con le dovute precauzioni, di uscire dalle loro abitazioni e tornare a vivere, lavorare, consumare, produrre, comperare, senza mettere così a rischio la salute pubblica. Se sei d'accordo su questi punti fondamentali, unisciti alla petizione e contribuisci a diffondere la nostra richiesta chiara e diretta tra i tuoi amici, conoscenti, per fare arrivare la nostra voce forte a tutti i governanti! 

Evidenziamo che l’iniziativa tende a tutelare la salute pubblica, soprattutto quella delle categorie di soggetti a rischio con gravi patologie. Per realizzare una tale obiettivo occorre uno sforzo da parte di tutti noi: ci troviamo dinnanzi un’emergenza nazionale ed europea, siamo tutti chiamati in causa a reagire e dare il nostro contributo.

In questa situazione di caos e marasma generale non siamo concorrenti o rivali, non esistono fazioni politiche o ideologie partitiche, siamo tutti ugualmente chiamati ed uniti per uno scopo comune: sconfiggere il COVID-19 e rimettere in moto l’economia italiana ed europea. Siamo il continente della cultura, della bellezza e della storia, dell’operosità, dell’ingegno e delle competenze specializzate, dimostriamo a tutti che l’Italia e l’Europa sono uniti e compatti!

Confidiamo quindi nell’impegno di ogni singolo cittadino, aiutateci a diffondere il messaggio, aiutateci a salvare il nostro Paese e l’Europa.

PETIZIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, ALLA CAMERA DEI DEPUTATI E AL SENATO DELLA REPUBBLICA ITALIANA

<< PER L’AVVIO DI UNA CAMPAGNA DI PREVENZIONE AL VIRUS COVID-19 CHE PREVEDA IL MONITORAGGIO VOLONTARIO DI TUTTI I CITTADINI EUROPEI, ESEGUITO ATTRAVERSO TAMPONI FARINGEI E TEST SIEROLOGICI A CADENZA SETTIMANALE, CON ACCESSO GRATUITO TRAMITE TESSERA SANITARIA EUROPEA, AL FINE DI INDIVIDUARE E SEPARARE GLI INFETTATI DAI NON INFETTATI, PER CONTENERE E FERMARE L’EPIDEMIA IN CORSO >>

PREMESSO

- che l’emergenza Covid-19 ha colpito profondamente il tessuto economico e sociale del nostro Paese e di tutta Europa. Al riguardo, è innegabile che l‘Europa stia vivendo uno stato di crisi preoccupante, ma ciò che preoccupa ancora di più il quadro generale della situazione, è che siamo appena agli inizi di un periodo di grave difficoltà che si appresta ad investire le nostre comunità. Purtroppo sul territorio europeo non ci sono delle misure omogenee per tutti che garantiscano la tutela della Salute, come diritto costituzionalmente garantito, a tutti i cittadini;

- che l’Europa, ed il sistema sanitario dei singoli stati, non erano preparati a questa pandemia e hanno palesemente dimostrato tutti i loro punti deboli gestendo la situazione in maniera eterogenea, commettendo inevitabilmente molti errori e gravi omissioni;

- che è giunto il tempo di reagire e pensare a come riprogettare la nostra economia, il nostro tessuto sociale, le nostre comunità: per programmare il futuro però è necessario agire nel presente, ma per farlo è necessario prima curare l’aspetto sanitario che è competenza dei tecnici della materia e distruggere definitivamente la minaccia del Coronavirus (COVID-19), evitando il contagio e la proliferazione delle infezioni senza controllo;

- che in particolare si ritiene sia necessario, in questa fase, contenere il contagio con lo strumento della prevenzione, ovvero individuando ed isolando i casi positivi, sintomatici e asintomatici, ponendoli in quarantena e, al contempo, consentire ai cittadini non portatori del virus COVID-19 di tornare a svolgere le loro attività in sicurezza, protetti comunque dai presidi medico-sanitari per evitare il contagio, come mascherine, gel disinfettanti, occhiali e guanti in lattice, là dove consigliati, secondo le indicazioni della OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità);

PRESO ATTO

-Che l’esecuzione di tamponi faringei e test sierologici costituiscono, ad oggi, l’unico valido strumento di indagine preventiva sulla positività al virus COVID-19, e il numero dei medesimi eseguiti in tutta Europa ed in Italia in particolare è ritenuto -anche dall’OMS- del tutto insufficiente ed inadeguato rispetto ai numeri della popolazione cui si fa riferimento;

-che il tampone faringeo rimane efficace per confermare precocemente l'infezione e l'esame degli anticorpi eseguito con test sierologico può essere importante come complemento per la diagnosi dei casi sospetti negativi al tampone e nel sorvegliare le persone entrate in contatto con i malati asintomatici;

- che la Costituzione Italiana sancisce, all’art.32: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti”;

I SOTTOSCRITTORI CHIEDONO

A) Che venga riconosciuta la priorità della attività della prevenzione come strumento prioritario in materia di contrasto alla pandemia del virus COVID-19 (Coronavirus), atto all’indagine dell’infezione e al contenimento stringente del contagio dovuto al virus stesso;

B) Che vengano attivati corrispondenti protocolli sanitari per il monitoraggio delle diffusione del virus COVID-19 di tutta la popolazione europea che ne faccia richiesta, protocolli che devono prevedere l’esecuzione in primis di test sierologico ed in secundis di tampone faringeo per ogni cittadino dell’Unione Europea, nel massimo rispetto della normativa in materia di riservatezza dei dati personali dei soggetti che scelgono volontariamente di sottoporsi agli esami;

C) Che tali esami possano essere ripetuti settimanalmente, sino al contenimento dell’epidemia;

D) Che a seguito dei risultati raccolti, venga istituita una rete europea dei dati raccolti, e che vengano poste in atto tutte le misure necessarie sui singoli territori per il contenimento e la cura dei soggetti infettati dal virus COVID-19;

E) Che tale monitoraggio di prevenzione sia svolto dando la precedenza al personale medico-sanitario, ai disabili, ai soggetti a rischio portatori di altre patologie, ai soggetti maggiori di 60 anni ed ai minori;

F) Che l’accesso a tale monitoraggio, effettuato sempre su base volontaria, sia eseguito tramite tessera sanitaria europea, già in possesso di tutti i cittadini dell’Unione, e sia completamente gratuito, addebitando i relativi costi ad un fondo europeo creato per l’occasione o ad altro capitolo di spesa individuato dal Parlamento Europeo;

G) che tale attività di prevenzione possa essere svolta con diverse modalità: presso strutture sanitarie pubbliche e private, in apposite postazioni anche “mobili” allestite sul territorio, nei pressi degli ospedali, presso istituti scolastici attrezzati per l’occasione, sempre eseguiti da personale qualificato e con materiali certificati.

H) Che vengano individuate tutte le iniziative atte alla promozione della prevenzione del COVID-19, secondo le linee individuate in questa petizione, al fine di promuovere e favorire l’esecuzione di tali test sul maggior numero possibile di cittadini europei.

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!