Permettere a tutti gli studenti fuorisede di votare nelle città dove studiano

0 hanno firmato. Arriviamo a 35.000.


A seguito delle ultime elezioni Europee ho avuto l'occasione di entrare in contatto con parecchi studenti universitari fuorisede.
Io sono di Parma, e il polo universitario ospita molti studenti provenienti di più parti della nostra penisola, sopratutto dal Meridione.

Parlando ho avuto modo di approfondire la loro situazione, per la quale si sono trovati impossibilitati a votare, in quanto nessun ente o organo statale garantisce loro di esercitare questo diritto nella città in cui studiano. Provenendo per la maggior parte dal sud Italia risulta difficile per questi ragazzi sostenere la spesa di un treno, un aereo o un traghetto per andare a casa o il periodo di esami non permette loro di assentarsi dall'università.

Ho trovato semplicemente assurdo negare il diritto fondamentale su cui si basa la nostra democrazia. Penso che chiunque debba conoscere questa situazione, e che questo problema debba essere portato al MIUR, il ministero di competenza, in modo che già dalle prossime elezioni questi studenti possano essere liberi di votare come la legge prevede!