PETIZIONE CHIUSA

La rivolta dei pannoloni - presidi ad assorbenza che assorbano

Questa petizione aveva 930 sostenitori


Ministra Lorenzin, crediamo che lei come mamma abbia usato i pannolini per i suoi gemelli. Immaginerà quindi come è importante per chi li usa che diano determinate garanzie e che siano sufficienti a coprire il fabbisogno.

Immagini ora che, anzichè per i suoi piccoli debba utilizzarli, ad esempio, per un adulto incontinente, per una persona allettata, per un bambino con problemi di salute.

Capirà bene quanto la qualità e la quantità contano in queste situazioni.

Lei saprà bene come in questo ultimo periodo, da più parti ci siano delle lamentele al riguardo. C'è stata una contrazione significativa alla fornitura, accompagnata anche da un'abbassamento della qualità del prodotto.

Le chiediamo: le sembra possibile che una mamma sia costretta a cambiare il suo bambino 5 volte al giorno, utilizzando tra l'altro un prodotto al quale il piccolo ha manifestato intolleranza?

Le sembra corretto che un malato debba fare i conti non solo con la qualità, ma anche con la quantità, rimanendo bagnato o sporco, con il rischio di sviluppare piaghe?

Le sembra civile che una figlia possa cambiare la madre due volte al giorno utilizzando un presidio che si strappa, i cui adesivi non si attaccano, con la conseguente fuoriuscita di pipì (e altro)?

Non crediamo che tutto questo sia civile, umano, rispettoso dei malati e di chi se ne prende cura.

C'è stata una petizione per ridurre l'IVA al 4% sugli assorbenti femminili.  Si chiamava in causa il diritto all'igiene e alla salute.

Questa petizione ha lo stesso scopo: chiedere il rispetto del malato, di chi gli presta assistenza in base al diritto all'igiene e alla salute.



Oggi: Anna Maria conta su di te

Anna Maria Paoletti ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Beatrice Lorenzin - Ministro della salute: La rivolta dei pannoloni - presidi ad assorbenza che assorbano". Unisciti con Anna Maria ed 929 sostenitori più oggi.