Insonnia cronica nei LEA

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


L'insonnia, primaria o secondaria, cronica, in particolare se non dipende da alcuna causa conosciuta, è parecchio invalidante. Il fatto è che non da diritto ad invalidità nonostante i pericoli sulla salute della persona che essa comporta.

Chiediamo noi insonni che questa malattia entri a far parte dei LEA, permettere quindi a chi è malato di insonnia di accedere a visite psichiatriche e neurologiche con esenzione per patologia e inserire ipnotici, benzodiazepine e farmaci con azione ipnotica in fascia A. I malati come me spendono un capitale in farmaci e in visite spesso senza risolvere nulla e c'è pure lo smacco di non vedersi riconosciuto questo problema dal datore di lavoro.

Tra le possibili conseguenze abbiamo obesità, attacchi ischemici, infarto del miocardio, ipertensione, incidenti sul lavoro, incidenti automobilistici. 
Se la possibile morte e l'aggravamento delle condizioni di salute in generale non bastano, allora consideriamo i vari sintomi e le loro implicazioni: stanchezza, confusione, allucinazioni, dolori, aumento dei valori del cortisolo, paranoia, psicosi e altri. 

Le persone malate di conseguenza non riescono a guidare bene, perdono il lavoro oppure per conciliare lavoro e insonnia fanno notevoli sforzi e fatiche, perdendo il lavoro non ne trovano un'altro perché non in grado di affrontare al meglio un colloquio, i ragazzini vanno male a scuola. Addirittura si potrebbe assimilare all'ubriachezza. Tutto questo senza avere la minima probabilità di rientrare tra le categorie protette e avere un accesso facilitato ad un posto di lavoro che restituisca dignità a questi malati.

 

Fonti:

https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/neuroscienze/linsonnia-non-e-leffetto-ma-la-causa-di-disturbi-mentali

https://www.contattolab.it/carenza-di-sonno-e-dormite-poco-per-il-cervello-e-come-essere-ubriachi/

http://www.nathura.com/it/star-bene/article/insonnia-conseguenze-sull-attenzione

https://www.humanitasalute.it/prima-pagina-ed-eventi/69269-sonno-dormire-male-aumenta-rischio-ictus-infarto-foto-parere-esperto/



Oggi: Mariacristina conta su di te

Mariacristina Boldrin ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Beatrice Lorenzin: Insonnia cronica nei LEA". Unisciti con Mariacristina ed 85 sostenitori più oggi.