I diritti dei lavoratori dipendenti anche ai medici di Continuità Assistenziale, giusto?!!

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Far sì che i medici di Continuità Assistenziale che vigilano sulla salute dei cittadini durante la notte e nei giorni segnalati dal Signore possa vedersi riconosciuti i diritti riservati a qualsiasi lavoratore dipendente quali: diritto alla malattia, diritto alle ferie, diritto al T.R.F. che il regime di Convenzione in vigore non riconosce. Insomma se il medico si ammala è costretto a cedere il turno a un medico reperibile.Non ha diritto alle ferie né alT.R.F. É ingiusto tutto questo non le pare? È proprio ingiusto il regime della Convenzione istituito nello stesso momento che si istituiva la Guardia Medica per dare il contentino ai tanti giovani medici disoccupati di allora. Attualmente la C.A. è una istituzione importante e ricercata dai cittadini che non ne possono fare a meno dato che possono risolvere i loro problemi di salute nelle ore notturne e/o festive e prefestivo. Ma perché a noi medici non devono essere riconosciuti i diritti fondamentali riservati a qualsiasi lavoratore dipendente? Qual'è la nostra colpa, quella di avere studiato tanto e di assumerci tante responsabilità poco riconosciute dal nostro caro Stato?



Oggi: Rosario conta su di te

Rosario Manco ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Beatrice Lorenzin: I diritti dei lavoratori dipendenti anche ai medici di Continuità Assistenziale, giusto?!!". Unisciti con Rosario ed 58 sostenitori più oggi.