Gentile Ministro Beatrice Lorenzin

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


Gentile Ministro Lorenzin,

gli integratori rappresentano una realtà ormai diffusa in Italia e spesso vengono prescritti anche dai medici di base e medici specialisti.

Ci sono patologie croniche (esempio tipico, quello della colite o della sindrome del colon irritabile) che prevedono l’assunzione di fermenti lattici e/o probiotici per migliorare la situazione e che sono a completo carico dell’utente.

Lo stesso accade per integratori prescritti a livello ortopedico al fine di aiutare le cartilagini o dall’oculista in caso di maculopatia o altre patologie legate alla vista, senza dimenticare gli ormai noti OMEGA 3 e 6 essenziali per la difesa della salute del sangue e per il mantenimento del giusto livello di colesterolo.

Il panorama è ampio ed è vero che molte persone sono avvezze a un uso-abuso degli integratori, ma lo è altrettanto il fatto che molte persone ne hanno realmente bisogno per la loro situazione di salute e che li assumono a ragion veduta.

Io vivo questa situazione sulla mia pelle. Mia madre, 75 anni, affetta da sindrome bipolare e da svariate patologie croniche (come colite, inizio di maculopatia e degenerazione delle cartilagini) assume numerosi farmaci per la malattia in questione e altrettanti integratori che la aiutano per la situazione psico-fisica.

Gli integratori non possono essere trattati come farmaci da banco…è giusto che rientrino nelle categorie mutuabili e pertanto detraibile e/o deducibili.

 

 



Oggi: katia conta su di te

katia massara ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Beatrice Lorenzin: Gentile Ministro Beatrice Lorenzin". Unisciti con katia ed 3.803 sostenitori più oggi.