Basta Plastica al supermercato!

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Chiediamo alle grandi insegne della distribuzione italiana di impegnarsi in un processo di eliminazione della plastica dalle loro linee di prodotto attraverso una riprogettazione degli imballaggi in ottica eco-compatibile.

È la norma trovare sugli scaffali dei supermercati prodotti imballati in confezioni di plastica che non appena acquistati, a casa finiscono direttamente nel cestino. Pensiamo a frutta e ortaggi: patate in vaschetta, verdura precotta in vaschetta, insalata in sacchetto. Ma non solo: pensiamo ai succhi di frutta in bottigliette di plastica, ai sughi pronti, alla pasta fresca, a yogurt, shampoo, surgelati, ai contenitori dei detersivi.

Ogni anno generiamo milioni di tonnellate di rifiuti plastici, di cui viene riciclato in media solamente il 40%. Così la maggioranza dei rifiuti plastici finisce in discarica o negli inceneritori. Il riciclo è una pratica virtuosa e fondamentale ma non è una soluzione.

Sono necessari interventi a monte, alla radice del problema: non è più possibile scaricare tutta la responsabilità della salvaguardia dell’ambiente sui consumatori, tale responsabilità deve essere condivisa con le aziende che continuano a impiegare e vendere la plastica, anche quando non necessaria.