Basta con il blocco degli sfratti !!! Rispetto per chi ha fatto sacrifici

Basta con il blocco degli sfratti !!! Rispetto per chi ha fatto sacrifici

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 2.500 firme!
Vasile Ciuban ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Mario Draghi (Presidente del Consiglio dei Ministri) e a

Sei un proprietario di un immobile? Unisciti a noi anche se non sei coinvolto in prima persona, Dobbiamo fare rispettare il diritto di proprietà!
Firma la petizione.

Causa emergenza covid-19, l'attuale esecutivo ha decretato il blocco degli sfratti per ben tre volte (30 giugno 2020, 1° settembre 2020, 31 dicembre 2020) nel corso degli ultimi mesi.

Tale scelta, ha generato forti criticità nei confronti dei locatori, soprattutto tra i piccoli proprietari immobiliari. 

Sono rientrati nei decreti anche di sfratti resi già esecutivi dai giudici in un periodo di tempo precedente alla pandemia. 

Da ciò, si deduce che in questo caso, la causa degli sfratti non è riconducibile ad emergenza covid-19, ma precedente di mesi se non di anni, visto l'iter giudiziario lento e farraginoso che regola tale procedimento legislativo.

Inoltre, nessuna indennità economica è stata attuata dal governo per risarcire dai canoni non recepiti i proprietari, i quali comunque sono obbligati a versare le quote dell’IMU e dell'IRPEF nel caso in cui non vi sia una sentenza esecutiva.

Tale scelta del governo lede il diritto della proprietà privata, legittimando invece azioni e comportamenti disonesti da parte di affittuari, che in maniera intenzionale stanno approfittando della situazione per non adempiere al loro dovere. 

Chiediamo che il governo non decida per ulteriori proroghe, ma che anzi, una volta riavviato l'iter degli sfratti il 2 gennaio 2020 esso venga velocizzato per non imporre ai proprietari mesi di ulteriori perdite economiche.

Inoltre, chiediamo che tali perdite vengono risarcite dallo stato come sta accadendo per altre categorie economiche.

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 2.500 firme!