PORTO DI BARI, PORTA NON BARRIERA

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


I problemi al porto di Bari iniziano già al momento dei controlli in caso di partenza o arrivo in Italia. Lunghe file di persone, letteralmente abbandonati a loro stessi in un ambiente non idoneo. A volte ci si aspetta per 2-3 ore poiché i cosiddetti punti di controlli sono sempre molto pochi per gestire un numero così alto di viaggiatori. Per non parlare della situazione nei giorni prefestivi quando il numero degli arrivi e delle partenze tocca picchi notevoli e i disagi diventano completamente incontrollabili.

La giustificazione, che sentiamo ripetere da anni, è la mancanza di personale per il controllo alla frontiera, per cui, di competenza del Ministero degli Interni. Ma anche volendo prendere per buona questa circostanza, si potrebbe tranquillamente risolvere la problematica con la creazione di un ambiente idoneo all’attesa e al percorso degli utenti fino ai punti di controllo, ampliando i passaggi obbligatori e aumentando il numero di operatori che assistono i viaggiatori.

Vorremmo con questa petizione fare il modo di cambiare le condizioni del porto di Bari per poter garantire i minimi livelli di sicurezza e di operatività per tutti gli utenti che utilizzano lo scalo di Bari