Spazzatura in Strada a Pescara. Richiesta di spostamento e controllo delle aree.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


La presente petizione nasce dalle criticità riscontrate in Via del Milite Ignoto , precisamente al civico 41 e 86. Quasi sei anni fa sono stati collocati i cassoni dell’immondizia sotto al civico 41 a pochi metri da finestre e balconi, durante i quali numerose sono state le segnalazioni presentate. Questi ultimi, causa l’incuria di alcuni cittadini che abbandonano rifiuti alle volte anche ingombranti sul marciapiede retrostante i bidoni e alla negligenza da parte delle autorità competenti di vigilare sul rispetto delle norme vigenti, determinano una pericolosa situazione di scarsa igiene dovuta al deposito di questi rifiuti al di fuori dei cassonetti, che attirano anche ratti di ingenti dimensioni e alla mancanza di decoro pubblico.

La presenza di rifiuti, determina una fuori uscita di fumi che entrano negli appartamenti posti esattamente al di sopra dei cassonetti, potendo causare danni alla persona, soprattutto nel periodo primaverile ed estivo, in cui il calore accelera il processo di deterioramento dei rifiuti e le finestre rimangono per più tempo aperte. Va in tal senso tenuto conto che la zona è assiduamente frequentata da bambini, data la presenza della scuola Elementare E. Codignola, della strada parco e dello stesso parco Sabucchi.

Oltre al riscontro di una criticità dal punto di vista igienico sanitario, vi è una necessità di tener un minimo decoro urbano, data la presenza di turisti che d’estate sono costretti a transitare nella zona retrostante i bidoni scartando i rifiuti.

In data 8 Giugno 2016 è stata inoltrata una richiesta di controllo e variazione della collocazione dei rifiuti all'indirizzo protocollo@pec.comune.pescara.it , vista anche la vicinanza all’altro comparto di cassonetti posti esattamente sotto al civico 86 della stessa strada, servendo così la medesima quantità di cittadini; creando di fatto un deficit del servizio nella parte più vicina a Viale Bovio. La presente mail non ha avuto alcun tipo di risposta.

Durante la metà del 2017 è stata installata una videocamera attigua alla fermata del filobus, che puntava verso i bidoni per sanzionare chi con autoveicoli abb andonava rifiuti: dopo due settimane, è stata rimossa senza alcun apparente motivazione.

Riportati i fatti, è palese la violazione del Diritto alla salute sancito dalla nostra Costituzione Italiana e riportato all’interno dello Statuto del Comune di Pescara, che all’art1 comma 7 sancisce come fine la tutela della qualità dell’ambiente fisico nella sua complessità, di cui lo stesso Sindaco è diretto responsabile, in materia di igiene, sanità e decoro urbano.

Con la presente si richiede un tempestivo intervento di rimozione dei cassonetti dalla locazione odierna e dal collocamento in altra sede, in modo da servire l’intera via senza essere fonte di criticità igienica e di decoro urbano, implementando i controlli nella nuova sede con appositi mezzi. In attesa che nel Gennaio del 2019 venga implementata la raccolta differenziata porta a porta.

Grazie per l'attenzione e la collaborazione.



Oggi: Marco conta su di te

Marco Laurenti ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Attiva Industria del recupero Spa: Richiedere spostamento dei cassonetti in area più consona". Unisciti con Marco ed 14 sostenitori più oggi.