Vittoria confermata
Diretta a Associazioni animaliste

Salviamo Bubi

21.608
sostenitori

Salve, Vi scrivo per raccontarvi una triste storia...
È la storia di Bubi, un cane randagio che viveva libero nelle campagne di San Cataldo (LE).


Per tanto tempo, insieme ai miei vicini, me ne sono presa cura, anche quando purtroppo si è ammalato di filariosi.
Abbiamo dedicato tutte le nostre attenzioni affinché potesse guarire del tutto e fortunatamente appena è stato meglio è potuto tornare libero nella sua stradina.
Un maledetto giorno Bubi ha deciso di entrare nella casa di un vicino perché ha sentito il calore di una delle sue cagnoline. Una mattina passando vicino casa di questa persona ho chiesto informazioni su Bubi e questa persona mi ha risposto dicendo che il cane entrava e usciva saltando il muro di cinta a suo piacimento, lo diceva con tono tranquillo per nulla infastidito anzi quasi compiaciuto.
Una mattina questa persona ha deciso di chiamare i Vigili Urbani di Lecce raccontando che il cane aveva sbranato le sue galline e pertanto chiedeva l'immediato intervento del Canile di Lecce affinché lo portassero via, malgrado gli avessimo chiesto un giorno di tempo per provvedere alla sterilizzazione di Bubi in modo da acquietare gli istinti sessuali, ma è stato irremovibile. Sottolineo che alcun sopralluogo è stato effettuato per appurare la veridicità della sua dichiarazione. In attesa dell'arrivo dell'accalappia cani Bubi è stato legato ad un albero con 10cm di corda per evitare che scappasse.

Il cane è stato quindi portato presso il canile sanitario di Lecce.
Qualche mattina fa sono andata al canile per lasciare agli addetti le medicine di cui Bubi necessita e credetemi è stato uno strazio, benché encomiabile sia il lavoro svolto dai volontari e da chi, come loro, ama queste creature.
Né io né i miei vicini possiamo prenderlo con noi, ciò che ci auguriamo è che Bubi venga reinserito sul territorio previa sterilizzazione.
Non so quanto sia giusto chiudere un cane in una struttura senza prove tangibili di reato commesso dal cane stesso...per questo vi chiedo aiuto.


NON so come muovermi tra questa burocrazia sorda e ingiusta.
Intanto Bubi potrebbe morire.
Naike Anna Rizzo

Questa petizione è stata notificata a:
  • Associazioni animaliste


    Naike Anna Rizzo ha lanciato questa petizione con solo una firma e ha vinto con il aiuto di 21.608 sostenitori. Lancia la tua propria petizione per creare il cambiamento cui ti preoccupi.




    Oggi: Raffaella conta su di te

    Raffaella Bossi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Associazioni Animaliste: Salviamo il cane Bubi". Unisciti con Raffaella ed 21.607 sostenitori più oggi.